Regionali Calabria: il punto a due mesi dalle elezioni. Le uniche certezze Oliverio e Tansi, incertezza nel Centro/Destra, Pd e M5S

Regionali Calabria: il punto a due mesi dalle elezioni. Gli unici sicuri della candidatura sono il presidente uscente Mario Oliverio (senza Pd), Carlo Tansi e Giuseppe Nucera. Incertezza nel Centro/Destra, nel Partito Democratico e nel Movimento 5 Stelle

Regionali Calabria – Enorme confusione nel panorama politico calabrese a due mesi dalle elezioni regionali. Dopo che Mario Oliverio ha indicato la data (26 gennaio, ma si attende l’ok della Corte d’Appello) delle urne, i vari schieramenti hanno tentato un’accelerazione. Le uniche certezze sono le candidature praticamente certe del Governatore uscente Mario Oliverio, di Carlo Tansi e del reggino Giuseppe Nucera. Gli altri (Centro/Destra, Pd e M5S) brancolano sostanzialmente nel buio alla ricerca o del candidato migliore o della strategia che tenga uniti i vari tasselli.

Regionali Calabria: Oliverio ha rotto con il Pd e si presenterà alle elezioni con 6-7 liste 

Mario Oliverio e la coalizione che lo sostiene (Partito socialista, Cir, liste civiche e dissidenti dem) va avanti e organizza il suo campo che, a meno di clamorosi stravolgimenti, non avrà l’appoggio nè del Pd e nè di Articolo 1. Il Governatore uscente ed il suo fedelissimo, Luigi Incarnato, sono sicuri di poter sfruttare la debolezza negli avversari e rivincere le elezioni: sarebbero in fase di allestimento 6-7 liste in grado di competere nelle regionali di gennaio.

Regionali Calabria: nel Centro/Destra i veti della Lega bloccano Occhiuto

Nel Centro/Destra la situazione è in fase di evoluzione. Mentre Mario Occhiuto è sostanzialmente bloccato dai veti della Lega che per bocca del commissario regionale Invernizzi ha ribadito il “No” al sindaco di Cosenza, Salvini, Berlusconi e Meloni discutono di regionali e di nomi da proporre. Quello che è certo è che il nome spetta a Forza Italia ma su Occhiuto, per ora, non c’è nessuna apertura. Si cercano alternative nel partito forzista.

Pippo CallipoRegionali Calabria: il Pd brancola nel buio, chi sarà il candidato presidente?

Dopo il “no” definitivo a Mario Oliverio, il Pd sta cercando di trovare una via per attenuare una sconfitta praticamente certa. I Dem avevano scelto Callipo quale candidato presidente così da costringere anche il M5S ad appoggiarlo ma il “re del tonno” ha declinato usando parole durissime: “non voglio più essere usato dalla politica, la partitocrazia ha rovinato la Regione”. A questo punto i referenti del Partito Democratico, Graziano e Oddati, devono trovare una nuova via: non sarà facile trovare un nome competitivo e che, magari, possa anche convincere i grillini a creare una coalizione.

 

ParentelaElezioni Calabria, Parentela nominato coordinatore per le Regionali del M5S: “se il Pd fa scelte nette potremmo cominciare a parlare”

Nei grillini persiste una confusione indescrivibile tra chi vuole presentarsi alle regionali Calabria in perfetta solitudine e chi vorrebbe l’”abbraccio” con il Pd come in Umbria. Intanto un primo passo in avanti il Movimento 5 Stelle l’ha compiuto: Paolo Parentela è stato nominato coordinatore per le regionali in Calabria. Sarà il deputato catanzarese a fare da tramite con Di Maio per sbrogliare una situazione difficile. Le sue prime parole sembrano andare nella direzione di un’apertura verso il Partito Democratico: “potremmo cominciare a parlare con i Dem ma devono fare scelte nette e radicali”. I grillini hanno anche il problema di Dalila Nesci: la deputata di Tropea vuole assolutamente candidarsi alla guida della regione per il M5S e le sta provando tutte per convincere Di Maio, si attende la prossima mossa…

Carlo Tansi

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Regionali Calabria: già in campo Carlo Tansi e Giuseppe Nucera

Sono già in campo da mesi Carlo Tansi e Giuseppe Nucera con due liste civiche. Il primo, ex capo della Protezione Civile calabrese, è da mesi in tour per la Calabria per tentare di allestire liste competitive: ha presentato la sua candidatura a Reggio Calabria lo scorso settembre facendo alcune aperture ai “partiti” ma “senza riciclati”. In campo anche Nucera, imprenditore ed ex presidente di Confindustria a Reggio Calabria, il quale ha annunciato di voler “contribuire in prima persona a cambiare la regione”, con il movimento “La Calabria che vogliamo”.

 


Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE