fbpx

Calabria: Pd soddisfatto, ‘con Callipo riaperti giochi’, resiste fronda pro Oliverio/Adnkronos

Roma, 30 nov. (Adnkronos) – “Siamo andati a casa loro e gli abbiamo preso il gioiello”. In ambienti dem si commenta così il “colpaccio” di Pippo Callipo candidato alla presidenza della regione Calabria. Il ‘re del tonno’ era un nome civico che era stato avanzato dai 5 Stelle, poi la possibilità era sfumata per le divisioni dei pentastellati su coalizione sì o no con il Pd in Calabria.
Ora Callipo è ufficialmente in campo. Ed è il candidato del centrosinistra. Pd in testa. I dem hanno lavorato con il commissario Stefano Graziano e Nicola Oddati, insieme all’imprenditore anti-racket Nino De Masi e segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato, per convincere Callipo a candidarsi. Dopo giorni di confronto, ieri la telefonata tra Callipo e Nicola Zingaretti è stata il tassello finale dell’operazione.
Oggi l’annuncio: “Ho scelto di accettare la sfida”. A stretto giro, arriva la dichiarazione del segretario del Pd: “La candidatura di Callipo alla presidenza della Regione è l’elemento di grande novità politica e di spinta al cambiamento”. E poi all’appello ai dem calabresi: “Ora tutto il Pd calabrese si unisca intorno a Callipo”. Un appello però che si scontra con la fronda che resiste attorno al governatore uscente Mario Oliverio che, al momento, resta intenzionato a candidarsi.