fbpx

Calabria: Callipo manda in tilt M5S, dubbi su Aiello, Di Maio ‘lo avete scelto voi’/Adnkronos

Roma, 30 nov. (Adnkronos) (di Ileana Sciarra) – Volano stracci nel M5S in Calabria. Con la discesa in campo per il centrosinistra di Pippo Callipo -il ‘re del tonno’ che ora punta a diventare governatore- che manda letteralmente in tilt i parlamentari calabresi. Appena viene resa nota la candidatura dell’imprenditore, subito sostenuta da Nicola Zingaretti, comincia il botta e risposta sulle chat interne. Con il coordinatore del Movimento per la campagna elettorale in Calabria, il deputato Paolo Parentela, che, a quanto apprende l’Adnkronos, invita subito i colleghi a tacere con i cronisti sulla novità del giorno, la scelta di Callipo di rimettersi in pista.
Parallelamente crescono i dubbi sull’attuale candidato civico sostenuto dal Movimento, Francesco Aiello, complici una serie di dichiarazioni delle ultime ore -“lavoro 37 ore al giorno, c’ho un fattore di correzione k”- che hanno destato perplessità. Oltre alla sua, mai celata, vicinanza al Pd di Oliverio in Calabria. Senza contare, la vicenda del presunto abuso edilizio che ha fatto storcere il naso a molti nel Movimento. “Noi siamo quelli che lavorano in squadra, nel dogma dell’intelligenza collettiva – dice all’Adnkronos Federica Dieni, la deputata calabrese che chiede di lasciar decidere gli attivisti su Rousseau su un eventuale sostegno a Callipo – non mi pare Aiello sia uno propenso a voler fare squadra”.
Non solo. Alcune fonti raccontano all’Adnkronos che nella riunione, in conference call causa maltempo, di domenica scorsa tra Aiello e gli eletti grillini calabresi -durata circa tre ore- e in cui, di fatto, è stato dato il disco verde alla sua candidatura, non sono mancati momenti di tensione. Con Aiello costretto a fare ammenda per aver attaccato, a più riprese, la deputata Dalila Nesci, ‘rea’ di continuare a battagliare per candidarsi alla guida del M5S in Calabria. I dubbi dei 5 Stelle, a distanza di appena una settimana da quella riunione, sembrano alimentarsi di ora in ora. Tanto che, a quanto apprende l’Adnkronos, qualcuno avrebbe sollevato la questione con Luigi Di Maio -da sempre contrario alla presentazione di liste in Calabria ed Emilia Romagna- per sentirsi rispondere con un tranchant “Aiello l’avete scelto voi”.