fbpx

Reggio Calabria, Occhipinti: “Sindaco e Avr la smettano di scaricare le proprie responsabilità sui cittadini”

Reggio Calabria, Occhipinti: “la gestione dei rifiuti è ormai al collasso. Tra discariche chiuse e mancati pagamenti ai dipendenti Avr il centro cittadino è sporco come non lo è mai stato e la raccolta salta anche per 5 volte di seguito il turno previsto”

“La gestione dei rifiuti è ormai al collasso. Tra discariche chiuse e mancati pagamenti ai dipendenti Avr il centro cittadino è sporco come non lo è mai stato e la raccolta salta anche per 5 volte di seguito il turno previsto. A questo si aggiunge lo scempio delle zone collinari invase dai rifiuti anche perché prese di mira dai cittadini reggini che la differenziata non la fanno. Se a ciò si aggiunge che le tariffe per la raccolta che pagano i reggini sono ai livelli massimi si delinea un quadro tragico con l’Amministrazione comunale e l’Avr che dovrebbero ammettere il fallimento, passare la mano e chiedere scusa. E, invece, attaccano i cittadini, già definiti “lordazzi” in precedenza”. Il componente del direttivo provinciale dell’Udc Riccardo Occhipinti si schiera dalla parte dei cittadini e invita tutti al momento delle prossime elezioni a porre fine all’attuale scempio. “I reggini sono stufi di non avere servizi di avere le tasse ai livelli massimi – afferma ancora il delegato Udc Riccardo Occhipinti – e di dovere essere pure trattati come gli unici responsabili del degrado in cui versa la Città. Sarà certamente vero che esistono i soggetti che non rispettano le regole della differenziata e che vanno sanzionati, ma è altrettanto vero che sia il Comune che l’Avr nel riversare tutte le colpe sulla cittadinanza stanno soltanto cercano un alibi, che non può esistere, per scelte sbagliate e incapacità di gestione. Il reggino non è un “lordazzo”, ma siete voi che siete pessimi amministratori e sarete sostituiti alle prossime elezioni”.