fbpx
ALLARME TSUNAMI
MAREMOTO NEL MEDITERRANEO DOPO TERREMOTO 7.0 NELL'EGEO
"ALLARME ROSSO" DELL'INGV. LA DIRETTA SU www.meteoweb.eu

Prescrizione: Caiazza, ‘occorre svelare l’inganno di questa vergognosa riforma’ (2)

(Messina) – “Contiamo di pubblicare la ricerca corredata dei necessari commenti ed approfondimenti entro le prossime settimane, ma è già chiaro da oggi che chi vorrà parlare di irragionevole durata dei processi dovrà fare i conti non con noi, ma con la dettagliata verità che siamo riusciti di nuovo a raccontare ed aggiornare, monitorando in tutta Italia oltre 13mila udienze dibattimentali, monocratiche e collegiali – aggiunge Caiazza -Mi resta un rammarico: se avessimo potuto realizzare questa ricerca solo pochi mesi fa, sarebbe stato pubblico il dato relativo alla famigerata ripetizione della istruttoria dibattimentale di fronte alla mutazione del giudice, che riguarda, pensate un po’, l’1% del totale dei processi monitorati, all’interno del quale 1% i difensori fiduciari danno il consenso alla lettura quasi nel 60% dei casi”.
“Chissà, mi chiedo, se di fronte alla circolazione di un simile dato la Corte Costituzionale prima ed ora le Sezioni Unite della Cassazione avrebbero sentito la impellente necessità di mettere mano nel modo che sappiamo ad un principio di garanzia di intuitiva portata: quello cioè che a giudicare l’imputato debba essere sempre, salvo consenso, il giudice che ha raccolto la prova”, spiega ancora il Presidente delle Camere penali italiane.