fbpx

Inchiesta “Passepartout”: la Procura di Catanzaro chiede il rinvio a giudizio per Occhiuto, Oliverio e Adamo

Oliverio-Occhiuto

Nuova tegola per Occhiuto e Oliverio, i quali insieme ad Adamo ed altri 17 sono accusati di associazione a delinquere (l’accusa non riguarda il sindaco di Cosenza), frode nelle pubbliche forniture, turbative d’asta, corruzione e traffico di influenze illecite

La Procura di Catanzaro, guidata da Nicola Gratteri, ha chiesto il rinvio a giudizio, nell’ambito dell’inchiesta “Passepartout”, nei confronti del presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, dell’ex consigliere regionale Nicola Adamo e di altre 17 persone. Le accuse che contesta la procura sono pensati: associazione a delinquere (l’accusa non riguarda il sindaco di Cosenza), frode nelle pubbliche forniture, turbative d’asta, corruzione e traffico di influenze illecite. L’udienza dal gup sarà il prossimo 13 dicembre.