fbpx

Nobel: Corno (Cattolica), ‘approccio vincitori ha trasformato ricerca economia sviluppo’ (2)

(AdnKronos) – Esther Duflo, Abijit Banerjee e Michel Kemer “sono stati dei grandi innovatori che hanno fatto scuola fra gli economisti dello sviluppo”, aggiunge Beretta. “Oggi la pratica degli esperimenti sul campo con randomized control trials si è consolidata come metodo tipico di analisi delle misure volte a ridurre la povertà, in ambiti essenziali quali l’istruzione e la salute”.
Entusiasta per il premio Nobel a Duflo, Banerjee e Kremer è anche Raul Caruso, docente di Elementi di economia internazionale ed Economia della pace all’Università Cattolica del Sacro Cuore. “Da un lato, così come riconosciuto nel comunicato ufficiale, i tre premiati hanno messo al centro della loro ricerca i temi della lotta alla povertà e dello sviluppo economico, temi che, a parte poche rilevanti eccezioni, non si ritrovano spesso nei curricula dei vincitori del Nobel. In secondo luogo, è l’innovazione delle metodologie adottate che ha fatto fare un salto in avanti allo studio della povertà”.
inoltre, aggiunge, “l’aver sposato con rigore approcci sperimentali e quasi-sperimentali ha infatti modificato alcune convinzioni in merito alle politiche economiche da adottare per combattere la povertà nei paesi più poveri. Un’impostazione che acquista una volta per tutte una legittimazione estendibile ad altri ambiti della ricerca economica. Pertanto, in discontinuità con il passato, potremo assistere a studi e a politiche economiche pensati per paesi poveri ma che saranno riprodotti nei paesi più sviluppati”.