fbpx

Migranti: sindaco Pozzallo, ‘mancanza di interlocuzione con il Viminale’ (2)

(Adnkronos) – “Speriamo che con questo nuovo corso qualcosa possa cambiare – si augura ancora il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna – vorrei un maggiore coinvolgimento dell’amministrazione”. E fa un esempio: “Quando un paio di mesi fa si era sparsa la notizia che un immigrato aveva la tubercolosi infettiva, io non sono stato in condizione di dire ai miei cittadini che si trattava di una sciocchezza. Ecco perché parlo di clima di incertezza e di confusione”. E lamenta la “mancanza di interlocuzione” con il Viminale.
“Il Prefetto è una brava persona – dice ancora Ammatuna – ma c’è un clima di grande incertezza. Il nostro compito lo svolgiamo come sempre fino in fondo, siamo una città di accoglienza. La cosa importante è che accoglienza e legalità possano camminare parallelamente e che non ci siano episodi particolari di ordine pubblico”. E conclude: “Molti degli immigrati arrivati oggi hanno, ad esempio, la scabbia, ma è curabile in appena due giorni. Un giovane ha una sospetta frattura al piede ed è stato portato in ospedale”.
“E’ andato tutto bene, con tranquillità – dice Ammatuna – Ma c’è l’esigenza di un maggiore coinvolgimento delle amministrazioni e, sia chiaro, non certo per gestire qualcosa, come i soldi, non ci interessa. Ma il potere di controllo non ce lo può togliere nessuno. Questa cosa non sta né in cielo né in terra”.