fbpx

Manovra: Siri a Conte, ‘estendere flat tax a partite iva fino a 100 mila euro’ (2)

(Adnkronos) – Questi milioni di lavoratori, rileva Siri, “sono comunque riusciti a mantenere in piedi la propria attività al prezzo di estremi sacrifici e andrebbero premiati e sostenuti, non perseguitati. Questi sono eroi che hanno deciso di non piegarsi alla disperazione e all’emarginazione sociale, che preferiscono resistere e lavorare, nonostante tutto, piuttosto che mettersi in fila per prendere il sussidio di povertà che aggiungerebbe ulteriore spesa pubblica e sicuramente una certa dose di umiliazione. Poi ci pensi, quanto vale nel Bilancio dello Stato il fatto di poter risparmiare provvedimenti di assistenza sociale per 2 milioni di persone che, se invece chiudessero la loro attività, sarebbero a carico della collettività? Se li facciamo chiudere, non avremmo più tutti questi presunti evasori in circolazione, ma in cambio una bella fila lunga lunga di gente con il piattino in mano a chiedere l’elemosina di Stato”.
è sicuro che a conti fatti, aggiunge Siri, “non convenga di più avere invece artigiani, commercianti e professionisti che possano lavorare e pagare il giusto, contribuendo positivamente all’economia nazionale? Per quanto tempo ancora pensa che questa gente, questi lavoratori, potranno ancora accettare continui cambi di orientamento dei vari Governi sulle loro sorti? Se poi tra loro c’è qualcuno che evade, sarà giusto chiedere il conto, ma punirli preventivamente non Le pare sbagliato? Togliere loro un sistema fiscale che finalmente aveva portato un po’ di ossigeno (parliamo di 1,5 milioni di famiglie) e aveva incentivato quasi 200 mila nuovi cittadini ad aprire la propria posizione fiscale (tra i quali molti giovani) non è da considerare un bel risultato da sostenere e incoraggiare, anziché cancellare? Ci pensi. Questo è il mio primo consiglio. In fondo questo provvedimento Lei lo ha contabilizzato in Manovra per il 2020 per soli 250 milioni. Non Le sto chiedendo un grosso sforzo”.