fbpx

Giustizia: Caiazza, ‘portare avanti percorso parlamentare separazione carriere’

Taormina (Messina), 18 ott. (Adnkronos) – “La nuova compagine governativa esprime ora con ancora maggiore compattezza l’avversione alla nostra legge di iniziativa popolare sulla separazione delle carriere e sulla assegnazione al Parlamento della responsabilità politica di fissare i criteri di priorità dell’azione penale. Ciò tuttavia non muta, ed anzi semmai rafforza, il nostro impegno nel sostenerne il percorso parlamentare”. E’ quanto dice Gian Domenico Caiazza, Presidente delle Camere penali italiane al Congresso straordinario che si è aperto oggi a Taormina (Messina). “Desidero a tal proposito sottolineare il grande valore politico della avvenuta costituzione dell’intergruppo parlamentare per la separazione delle carriere, ben al di là del pur rimarchevole numero -oltre cinquanta- di aderenti appartenenti a tutti i gruppi parlamentari, compresi quello del Movimento Cinque Stelle”, dice. “Si tratta di un fatto che ha dato e darà forza al percorso parlamentare, il cui completo sviluppo costituisce il nostro obiettivo prioritario – aggiunge Caiazza -Infatti, la permanenza sul proscenio politico di questa iniziativa parlamentare ha già contribuito, ed ancor più contribuirà in futuro, a tenere aperto il dibattito nel Paese sul tema della separazione delle carriere, un tema che prima della coraggiosa iniziativa dell’UCPI di raccogliere le firme di oltre settantamila cittadini era definitivamente relegata nell’oblio”.
“Il prossimo, fondamentale passo è quello di fare in modo che la discussione della proposta di legge passi dalla Commissione in Aula – aggiunge – Non è facile, perché la maggioranza è ostile; ma se una minoranza parlamentare dovesse spendere il proprio ‘bonus”, spettante appunto anche ai gruppi di minoranza, in favore della nostra proposta di legge, raggiungeremmo l’obiettivo di tenere vivo ancora per molto il dibattito ed il confronto su questo tema”.