fbpx

Gas: Burmistrova (Gazprom), ‘Ucraina rispetti accordi prosecuzione fornitura’

Verona, 24 ott. (Adnkronos) – “L’Ucraina vuole entrare in Europa, ma tocca a Gazprom convincere gli ucraini ad accettare le regole europee”. è il commento di Elena Burmistrova, direttore generale di Gazprom Export intervenuta oggi al XII Forum Economico Eurasiatico di Verona, rispetto alle trattative con l’Ucraina per il rinnovo dei contratti di fornitura di gas naturale in scadenza. La scorsa settimana infatti la società russa ha reso note le condizioni chiave da rispettare per poter continuare il dialogo e mantenere aperta la possibilità di forniture verso l’Ucraina, tra cui la decisione in merito al diritto che regolerebbe la collaborazione tra i due Paesi. ‘Da parte nostra possiamo dire di aver lavorato in conformità alla legislazione europea”, ha sottolineato Burmistrova.
Secondo il presidente del Management board di Novatek, Leonid Mikhelson, intervenuto anche lui nel corso della sessione dedicata al gas naturale: ‘Stiamo allargando le competenze tecnologiche sulla produzione di gas liquefatto a tecnologia russa su diversi terminal e intendiamo usare il nostro gas come combustibile per autotrazione. Secondo le nostre stime – ha concluso il manager dell’azienda leader del comparto – Novatek potrà produrre fino a 50 milioni di tonnellate gas liquefatto entro il 2030 ma puntiamo ad arrivare a 70 milioni di tonnellate con costi di produzione che grazie ai nuovi impianti saranno i più bassi sul mercato”.