fbpx

Delitto Macchi: giudici, ‘scienza ha testimoniato a favore di Binda’ (4)

(Adnkronos) – A questo punto, aggiungono, “liberare Stefano Binda da ogni accusa e da una custodia cautelare, motivata, in principalità e a trent’anni dei fatti, anche da un pericolo di interferenza e inquinamento delle prove che egli, ora è doveroso dargliene atto, non ho mai cercato di inquinare e che, una volta raccolte con la massima garanzia di genuinità, si sono dirette tutte a suo discarico, è decisione di giustizia non più procrastinabile”.