fbpx

Calabria, 14enne con deficit cognitivi si “offre” agli anziani in cambio di soldi: 72enne accetta e finisce in manette per Pedofilia

prostituta

Calabria, la Polizia ha arrestato un 72enne per pedofilia

Una 14enne della provincia di Cosenza, che viene da una famiglia indigente con entrambi i genitori disoccupati, si prostituiva con anziani, e indagini della procura delegate alla polizia hanno portato all’arresto di un 72enne per pedofilia. F.P. e’ ai domiciliari da sabato scorso in base a un provvedimento emesso dal gip di Castrovillari. L’inchiesta e’ nata a luglio scorso, quando alcuni cittadini hanno esplicitato ad agenti del commissariato locale il timore che la ragazzina potesse essere oggetto di attenzioni o abusi sessuali da parte di persone molto avanti con gli anni anche in cambio di denaro, dato che avevano notato atteggiamenti troppo confidenziali nei confronti della ragazzina che, considerata la notevole differenza di eta’, erano sembrati insoliti. Una attivita’ di monitoraggio della minorenne, con deficit cognitivi di grado medio, hanno consentito di accertare le informazioni ricevute; l’adolescente infatti era solita andare alle panchine lungo corso Garibaldi, in genere frequentate da persone in eta’ avanzata. L’attivita’ investigativa, condotta con il supporto di attivita’ tecniche e con metodi tradizionali, ha consentito di accertare e di segnalare alla Procura della Repubblica la veridicita’ delle informazioni ricevute. E il 30 agosto scorso, proprio in Corso Garibaldi, davanti a una attivita’ commerciale, sulla pubblica via e in pieno giorno, F.P., seduto al tavolino di un bar, e’ stato immortalato dalle telecamere di videosorveglianza, prima mentre palpeggiava la minore e successivamente mentre infilava la mano all’interno dei suoi pantaloncini.