Calabria: 32enne va in ospedale per partorire ma la rimandano a casa e perde la bimba [DETTAGLI]

Calabria: la donna si era recata ieri in ospedale per partorire ma è stata rimandata a casa per mancanza di anestesisti

Una donna di 32 anni di Cessaniti (Vibo Valentia), ha perso la bimba che portava in grembo e la scoperta risale solo a questa mattina quando la donna si è recata nell’ospedale di Vibo Valentia per una visita di controllo essendo arrivata alla fine della gravidanza (39ª settimana) e durante questi controlli ha scoperto che la bimba era deceduta già da giorni. La donna si era recata in ospedale già ieri ed era stata rimandata a casa per mancanza di anestesisti che le avrebbero dovuto effettuare il cesareo programmato con i medici. Il marito della donna, dopo la triste notizia, ha iniziato a sferrare calci e pugni contro la porta della sala parto e subito dopo si e’ recato in Questura a Vibo Valentia per sporgere denuncia contro i sanitari che hanno avuto in cura la moglie al fine di chiarire ogni aspetto della vicenda ed accertare eventuali responsabilita’.


Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE