fbpx

Reggio Calabria, in migliaia attendono il rinnovo della patente: “Grave inefficienza dell’Asp”

Paris: “Come è possibile che ad un mese esatto dal pensionamento dell’ex Presidente della Commissione di Reggio Calabria non si riesca a nominare un sostituto?”

“A causa della mancata costituzione della Commissione locale medica dell’Azienda sanitaria provinciale, circa mille utenti aspettano il rinnovo delle patenti”. A dirlo è il consigliere comunale di Reggio Calabria Nicola Paris, che prosegue:
E’ inaccettabile ed incomprensibile che l’Asp non faccia nulla per risolvere questo problema che impedisce il rilascio delle patenti di guida ai portatori di handicap e agli invalidi civili. Come è possibile che, ad un mese esatto dal pensionamento dell’ex Presidente della Commissione medica locale Patenti Speciali di Reggio Calabria, peraltro la Commissione era a conoscenza di questa quiescenza, non si riesca a nominare il suo sostituto sbloccando così l’iter amministrativo per il rilascio e rinnovo delle patenti di guida a tali soggetti?
In attesa della nomina del Presidente, i Commissari avrebbero potuto individuare un sostituto provvisorio e far partire la commissione”.

Nicola ParisIl consigliere punta il dito contro “l’inefficienza amministrativa dell’Asp” e aggiunge: “nonostante i proclami di nuova vita a seguito dell’insediamento dei Commissari, risulta ancora una volta plasticamente evidenziata da tale incredibile omissione. A nulla sono serviti i proclami e le dichiarazioni della Triade commissariale di immediate iniziative atte a modificare radicalmente la situazione deficitaria in cui si trova l’azienda sanitari provinciale sia in termini gestionali -amministrativi che in termini di prestazioni di servizi sanitari efficienti ai cittadini.
Con amarezza, ancora una volta, riscontro l’insensibilità nei confronti di soggetti deboli e svantaggiati che, invece, dalle istituzioni dovrebbero ricevere massima attenzione.
A tutto ciò peraltro, si aggiunge una altra perla di disamministrazione da parte dei vertici dell’Asp: la formazione della Commissione per l’autorizzazione delle strutture sanitarie (ambulatori e poliambulatori) che tarda ad essere definita determinando un danno tangibile ai professionisti e ai pazienti”– conclude il consigliere.