fbpx

Villa San Giovanni, ulteriore differimento per la rottamazione dei Tributi comunali al 30 settembre 2019

/

Villa San Giovanni, ulteriore differimento per la rottamazione dei Tributi comunali al 30 settembre 2019. Tullio Caracciolo: “l’adesione alla definizione agevolata dei tributi comunali un importante beneficio per i cittadini-contribuenti che contribuisce a “far percepire il fisco comunale come amico”

L’Amministrazione Comunale guidata dal primo cittadino Giovanni Siclari, ha colto pienamente l’opportunità offerta, sia per gli enti locali quanto per i cittadini contribuenti dal c.d. “Decreto Crescita”. Infatti, il Consiglio Comunale di Villa San Giovanni, ha provveduto a disciplinare la materia ed adottato apposito atto deliberativo sulla adesione alla definizione agevolata dei tributi comunali, poi la responsabile e capo settore economico-finanziario e tributi con proprio provvedimento, aveva posticipato i termini per la presentazione al 31 agosto, accogliendo le proposte della nostra associazione che si era fatta promotrice dell’iniziativa. Alla fine del mese di agosto l’Unione Nazionale Consumatori di Villa San Giovanni aveva scritto al Sindaco Giovanni Siclari, chiedendogli di voler considerare la possibilità di un ulteriore differimento dei termini, per la definizione agevolata dei tributi comunali, e cosi lunedì 2 settembre la Giunta Comunale, con delibera n. 137, accogliendo la proposta dell’Associazione dei Consumatori diretta da Tullio Caracciolo, ha deciso un ulteriore differimento dei termini al 30 settembre 2019. “Si prosegue cosi, nella direzione del percorso virtuoso intrapreso con la sottoscrizione del Protocollo di Intesa tra il Comune di Villa San Giovanni e l’Unione Nazionale Consumatori, e che fa finalmente ai cittadini contribuenti “ percepire il fisco comunale come amico” – ha dichiarato soddisfatto Tullio Caracciolo, Responsabile cittadino dell’Unione Nazionale Consumatori e Presidente del Centro di Orientamento Giuridico del Consumatore, – con l’ulteriore differimento dei termini al 30 settembre 2019, si offre concretamente l’opportunità di definire, in misura agevolata le ingiunzioni di pagamento relative a multe stradali e tributi locali, anche a coloro che per diversi motivi non l’hanno potuto fare entro agosto. Infatti, grazie agli atti compiuti dall’Amministrazione Siclari, ci sarà tempo sino alla fine del mese di settembre, per aderire alla c.d. “rottamazione” dei tributi comunali (ICI/IMU, TARES/TA.RI., TA.SI, COSAP, TOSAP e ICP. ), alle sanzioni al Codice della Strada, ai Canoni relativi al Servizio Idrico Integrato, ed ai Canoni Concessori ed ogni altra Entrata Patrimoniale, emessi dal Comune di Villa San Giovanni o dalla società concessionaria della riscossione Sogert S.p.A.
La “rottamazione comunale delle cartelle”, è un vantaggio che consente di non pagare le sanzioni a carico dei contribuenti, fermo restando il pagamento dei tributi o canoni dovuti e gli interessi – precisa Tullio Caracciolo – il pagamento in misura agevolata permette inoltre, di rateizzare gli importi dovuti fino ad un massimo di otto rate trimestrali e nel caso di in giudizio pendente, verranno scomputati a favore dei contribuenti eventuali importi già dallo stesso versati. Il Presidente del Centro di Orientamento Giuridico del Consumatore Tullio Caracciolo ricorda, inoltre, come “durante il periodo estivo, gli uffici del Concessionario della riscossione (Sogert S.p.A.) sono rimasti chiusi dal 10 al 25 agosto, cosi come quelli dell’Unione Nazionale Consumatori di Villa San Giovanni, per tali ragioni abbiamo ritenuto opportuno chiedere all’Amministrazione Comunale ed al Sindaco Giovanni Siclari di considerare la possibilità di un ulteriore differimento dei termini al 30 settembre 2019, consapevoli che tale proposta avrebbe consentito agli uffici preposti una maggiore e più attenta lavorazione delle istanze dei cittadini e soprattutto offerto la possibilità di adesione anche per coloro che trovandosi impossibilitati di farlo entro il mese di agosto, avranno la possibilità di accedere a tale importante beneficio sino a tutto il mese di settembre”.