fbpx

Il Tar Calabria dispone il riconteggio e la verifica dei voti nel Comune di Falerna

L’elezione del sindaco di Falerna approda davanti al Tribunale amministrativo regionale della Calabria

L’elezione del sindaco di Falerna approda davanti al Tribunale amministrativo regionale della Calabria: i giudici amministrativi hanno infatti ammesso il ricorso presentato dai consiglieri comunali di minoranza Angelino Renne, Giovanni Costanzo, Nicola Floro e Valentino Macchione (assistiti dall’avvocato Oreste Morcavallo) contro il Comune di Falerna, in particolare contro il sindaco Daniele Menniti e i consiglieri di maggioranza Andrea Vecchio, Luca Mendicino, Nicola Celano, Michele Mercuri, Riccardo Floro, Giuseppe Trusso, Ugo Barletta, Maria Concetta Renne, Giovanni Floro, Iole Mendicino (assistiti dagli avvocati Demetrio Verbaro e Gianluca Rubino). Nel ricorso, in particolare, si chiede l’annullamento del verbale di proclamazione degli eletti del 28 maggio scorso alla carica di sindaco e di consigliere comunale, dei verbali delle operazioni degli uffici elettorali delle sezioni numero 4 e 5, afferenti alle operazioni effettuate dai rispettivi uffici il 25 maggio e il 26 maggio 2019; dei fogli numero 1 e 2, contenenti i prospetti dei voti di preferenza ottenuti da ciascun candidato alla carica di consigliere comunale in tutte le elezioni elettorali del Comune, rispettivamente per la lista numero 1 “Patto per Falerna” e numero 2 “Fermare il declino”; e per l’annullamento delle operazioni di voto e conseguente rinnovazione delle stesse. In via subordinata, è stato chiesto l’annullamento parziale del verbale di proclamazione degli eletti, nonché dei verbali delle sezioni numero 4 e 5, con rinnovo delle operazioni di voto in queste sezioni.