Reggio Calabria, un cittadino a StrettoWeb: “Falcomatà ci chiede fiducia, ma noi l’abbiamo già persa perchè ci ha tradito”

Reggio Calabria, la nota di Gianni Sarica movimento Liberi di Ricominciare

“La nostra città ormai è allo stremo, così pure i reggini. Mentre il sindaco chiede fiducia ai cittadini, i cittadini la perdono nei suoi confronti perché non dimenticano le promesse e le vedono disattese”. Lo afferma Gianni Sarica movimento Liberi di Ricominciare.

” Prima della chiamata alle urne, di uscire nelle piazze e proclamare progetti FARAONICI, i reggini nutrivano grandi miti speranze contrastando la passività, chiedevano gli interventi più urgenti, aspettando di soddisfare priorità come la riapertura delle strade provinciali e il ripristino della viabilità sulla via da e per Santa Venere. Sono trascorsi i mesi e poi gli anni senza che sia stata data risposta a queste vitali esigenze. Reggio non ha bisogno di progetti faraonici. Reggio ha bisogno di un Sindaco che si prenda la responsabilità di parlare apertamente con la verità ai cittadini e di fare bene, anzi meglio per recuperare anni di ritardi. Versiamo in situazioni che portano la CITTÀ METROPOLITANA tra le ultime in Italia per qualità della vita. Che la gente sia sfiduciata è dir poco: chi può, scappa! E questo noi non lo vogliamo. Il movimento ha da sempre chiesto al Sindaco di fare un giro nelle periferie per vedere le condizioni in cui versano. Chiuso nel salotto di palazzo San Giorgio, non si è mai presentato ufficialmente per ascoltarci, per dare voce alla gente ed ai territori. L’insediamento della Giunta e avvenuto a Santa Venere dove il Sindaco si impegnava a fare il bene della stessa frazione e di tutte le altre. Ebbene Va detto che Santa Venere aveva una strada che la collegava alla città metropolitana. Adesso non ce l’ha più. Caro sindaco, se puoi, recupera. Altrimenti fai sempre in tempo a lasciare!”.


Valuta questo articolo

Rating: 3.4/5. From 8 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE