fbpx

Reggio Calabria, lo storico libraio del centro denuncia “le irregolarità del Comune, così sta uccidendo la cultura della città”

Reggio Calabria: il proprietario di una nota libreria è indignato per la presenza da mesi della fiera del libro in via Marina che consente la vendita di libri a sconto

Il proprietario di una storica libreria di Reggio CalabriaVincenzo Caccamo, ha inviato a StrettoWeb una denuncia rivolta all’amministrazione comunale riguardo la presenza da mesi della fiera del libro sul lungomare Falcomatà a Reggio Calabria. Caccamo è molto indignato su questo comportamento del comune che “concede di vendere libri nuovi al 50 %”.

“Denuncia pubblica verso questa Amministrazione Comunale. Avete mai visto una fiera del libro che dura 4 mesi, ebbene a Reggio Calabria l’Amministrazione Falcomatà pur di distruggere le tre librerie che ci sono concede a degli estranei la Via Marina vendendo libri nuovi al 50 % mentre noi abbiamo come sconto il 30%. Come facciamo noi a sopravvivere in questa città gestita da incompetenti. Mi chiedo come mai le tre librerie non sono stati interpellati. Come mai la Guardia di Finanza non interviene visto che i libri nuovi come quelli di Camilleri, la Ferrante, non possono superare lo sconto del 15%, come mai l’opposizione non dice niente in proposito. Come mai non è stata fatta una gara d’appalto dove anche noi potevamo partecipare? Chiedo a qualche magistrato se è giusto tutto questo. Cosa bisogna fare? Noi da mesi non vendiamo un libro però le tasse arrivano. Se quello che volete è quello di cacciarci ci state riuscendo. Povera città in mano a questa gente… Vincenzo Caccamo RC”.

Reggio Calabria, Polizia Municipale accerta pesanti abusi alla “Fiera del Libro” del Lungomare dopo l’articolo di StrettoWeb: disposto lo sgombero, inflitte sanzioni pecuniarie e amministrative