fbpx

Reggio Calabria, l’omaggio del Conservatorio Cilea a Francesco Durante: “Il più grande armonista d’Italia”

Il Conservatorio di Reggio Calabria organizza un convegno internazionale di studi e un concerto in memoria del compositore napoletano Francesco Durante

Al compositore napoletano del ‘700 Francesco Durante il Conservatorio “F. Cilea” dedica un Convegno internazionale di studi che si terrà nei giorni 30 settembre e 1 ottobre 2019 con inizio alle ore 9.30 presso la Sala Perri di Palazzo C. Alvaro a Reggio Calabria. Rousseau lo definì «il più grande armonista d’Italia, cioè del mondo» e Momigny dichiarò che gli italiani possono essere fieri di lui esattamente come i tedeschi lo sono di J.S. Bach.
Parteciperanno studiosi di altri conservatori e università, in ordine di intervento, Nicoletta Paraschivescu, Alberto Mammarella, Peter Van Tour, Jean Duron, Biancamaria Brumana, Giovanni Polin, Paola De Simone, Galliano Ciliberti, Angela Fiore, Teresa M. Gialdroni, Giorgio Sanguinetti, Simone Ciolfi e Ottaviano Tenerani, oltre ai docenti interni Nicolò Maccavino, Gaetano Pitarresi e Antonio Dell’Olio.
Nell’ambito del Convegno si terrà il 30 settembre, sempre a Palazzo C. Alvaro con inizio alle ore 17.30, un concerto vocale-strumentale con musiche di A. Scarlatti e L. Vinci per la regia di Piera Puglisi. Del primo verrà eseguito “Delbo e Lucilla”, scene buffe da “Il prigioniero fortunato” interpretato dai cantanti Yan Li e Alex Franzò, del secondo “L’ammalato immaginario” (intermezzi per “L’Ernelinda”), eseguiti da Raffaela Marrazzo, Renato Nicolò e dal mimo Alex Franzò, tutti allievi del conservatorio reggino. Al clavicembalo e alla direzione dell’Orchestra d’archi dell’Istituto sarà il prof. Milo Longo.
Ingresso libero.