fbpx

Palermo: tentata estorsione e danneggiamento, arrestati 3 parcheggiatori abusivi

Palermo, 30 set. (AdnKronos) – Tentata estorsione e danneggiamento aggravato. Sono queste le accuse a vario titolo con cui i carabinieri hanno arrestato tre parcheggiatori abusivi di Palermo. Nel primo caso, A.A., 48 anni, è stato fermato dai militari in via Mongitore: l’uomo aveva appena chiesto del denaro per il parcheggio a una donna minacciandola e colpendo ripetutamente sul finestrino dell’autovettura al fine di ottenere la somma richiesta.
Altri due parcheggiatori abusivi, di 34 e 26 anni, sono stati invece sorpresi mentre tagliavano con un seghetto la catena di delimitazione della riserva naturale di Montepellegrino, di proprietà della Regione, in modo da consentire il parcheggio alle auto dei fedeli diretti al santuario di Santa Rosalia. I due sono stati arrestati per danneggiamento aggravato. Denunciati altri sei parcheggiatori: due ‘lavoravano’ all’interno di un’area del demanio militare in largo Sellerio e gli altri quattro nella zona del teatro Massimo.