fbpx

Minori: Giannone (Misto), ‘fermare applicazione Pas nei tribunali’

Roma, 30 set. (AdnKronos) – “Proprio oggi ho depositato un’interpellanza ai ministri Bonafede e Speranza per fermare l’applicazione della famigerata Pas nei Tribunali. In Italia casi come quelli di Laura Massaro, dove madri spesso vittime di violenza domestica, perdono la potestà genitoriale a causa della ‘sindrome da alienazione parentale’, sono migliaia ed è pericolosissimo”. Lo afferma Veronica Giannone, deputata del Gruppo Misto, segretario della commissione parlamentare per l’Infanzia e l’adolescenza.
‘La Pas -spiega- non viene riconosciuta come disturbo mentale dalla comunità scientifica, l’Istituto superiore di sanità non la ritiene una patologia, la Cassazione l’ha definita priva di fondamento scientifico, non è prevista dalla legge, di fatto però nei Tribunali sta diventando una prassi consolidata. La vicenda emblematica che coinvolge Laura Massaro è iniziata molto tempo fa dalle violenze subite in ambito domestico dalla donna. Il figlio di Laura Massaro è stato affidato dal Tribunale civile. Una donna dunque che denuncia una violenza cercando di tutelare se stessa e il figlio viene accusata da chi doveva difenderla! Un paradosso!”
“Mi chiedo -conclude Giannone- come possa essere sufficiente che il mero riconoscimento da parte di uno psicologo di questa Pas, che non esiste nei testi scientifici nè tantomeno nella nostra normativa, dia luogo all’applicazione di provvedimenti di tale gravità”.