fbpx

Elezioni Regionali, il Pd dell’Umbria: “dialogo facilitato con M5S per un accordo che eviti la vittoria di Salvini”

Elezioni Regionali, le parole del commissario del Pd umbro, Walter Verini, a proposito di un possibile accordo Pd-M5s alle regionali del 27 ottobre, sulla scia di un eventuale governo giallorosso

Il mondo civico con il quale stiamo costruendo un progetto di centrosinistra largo, aperto ai moderati, dovra’ discutere con tutte le forze politiche che vogliono impedire che l’Umbria vada agli amici di Salvini. Magari lo fara’ dialogando con il M5s. Un dialogo che in Umbria e’ aperto a prescindere da cio’ che succedera’ a livello nazionale“. Cosi’ il commissario del Pd umbro, Walter Verini, ha risposto all’Agi a proposito di un possibile accordo Pd-M5s alle regionali del 27 ottobre, sulla scia di un eventuale governo giallorosso. “Se dovesse formarsi il governo – prosegue Verini – e’ evidente che il dialogo tra Pd e M5s potrebbe essere facilitato. Ma bisogna dialogare senza preclusioni. Si faranno riunioni sul programma e, se ci sara’ convergenza, non vedo perche’ si debbano attendere le scelte compiute a Roma”. Il confronto, insomma, e’ aperto, a partire dai temi cari al centrosinistra quali lavoro, legalita’ e ambiente. “Bisogna che tutte le forze si trovino a dialogare senza preclusioni – afferma il commissario – sulla base di nuove idee per l’Umbria, che preservino quel tanto di buono che c’e’ e che introducano radicali elementi di discontinuita'”. Intanto, dall’assemblea del Pd convocata per domattina a Perugia potrebbe uscire il nome del candidato presidente della coalizione, uno tra le personalita’ civiche che hanno dato in questi giorni la propria disponibilita’. “Questo nostro progetto civico sociale e’ molto competitivo e puo’ battere la destra arrogante di Salvini, che ha danneggiato Italia – conclude Verini – l’Umbria non vuole essere danneggiata da Salvini”.