fbpx

Accordo Pd-M5S, Federica Dieni a StrettoWeb: “a Reggio non faremo alcuna intesa con Falcomatà ne’ con il suo partito”

falcomatà dieni m5s pd

Federica Dieni precisa che il Movimento 5 Stelle non farà un accordo con il sindaco Falcomatà per le prossime elezioni comunali di Reggio Calabria: le parole della deputata reggina

La possibile nascita di un governo targato Movimento 5 Stelle e Pd non significa in alcun modo che la stessa alleanza debba essere replicata nelle regioni e nelle varie realtà locali prossimamente chiamate al voto. Per questo motivo ho letto con vivo stupore l’analisi di StrettoWeb in merito a una possibile unione elettorale tra Pd e M5S alle prossime elezioni comunali di Reggio Calabria. Affermo, senza temere smentite, che non esiste, in tal senso, alcun contatto, né dialogo finalizzato a un’intesa, tra il Movimento e il Pd o tra il Movimento e il sindaco Falcomatà. Quanto ai miei rapporti con il primo cittadino, non sono né personali né “strettissimi”, ma sporadici, istituzionali ed esclusivamente limitati a questioni di interesse pubblico. Ribadisco, in definitiva, che il Movimento 5 Stelle, a Reggio, non stringerà alleanze con altri partiti o forze politiche. La maggioranza degli iscritti alla piattaforma Rousseau, nel luglio scorso, ha dato il via libera a collaborazioni elettorali solo con liste civiche. Qualsiasi altra ipotesi, a Reggio e nel resto della Calabria, è destituita di ogni fondamento“.

Con queste dichiarazioni, la deputata reggina del Movimento 5 Stelle Federica Dieni intende sottolineare la propria posizione rispetto ai contenuti dell’articolo di StrettoWeb del 29 Agosto, “Pd-M5S, nasce la coalizione: insieme alle Regionali in Calabria e alle Comunali di Reggio? Verso un clamoroso appoggio grillino a Falcomatà“.

Che Federica Dieni oggi escluda un accordo Pd-M5S alle prossime elezioni comunali di Reggio Calabria è nelle cose. Ci sta anche che lo faccia con convinzione e buona fede. Si tratta, però, soltanto di una sua opinione: ci chiediamo quanto possa contare all’interno di un partito che negli ultimi giorni ha dimostrato di non considerare neanche quelle del suo “capo politico“, il grande Giggino, completamente schiacciato dalle scelte di Beppe Grillo e del premier Conte sull’accordo politico totale con il Partito Democratico. E’ comprensibile che sui territori ci sia grande malcontento nel Movimento 5 Stelle per questa scelta, destinata a provocare una profonda spaccatura tra i vertici del partito e la sua base. Dopotutto il Meetup Reggio 5 stelle, meno di due mesi fa, spiegava sempre a StrettoWeb che il prossimo candidato per le elezioni comunali reggine verrà stabilito dai vertici nazionali dal partito. Un movimento in cui tutto si stabilisce a tavolino in una cabina di comando posta molto in alto. E l’accordo – ormai scontato – alle prosisme elezioni Regionali in Umbria aprirà inevitabilmente la strada anche alle prossime amministrative, mentre Pd e M5S governeranno l’Italia insieme e si ritroveranno sempre più vicini.

Il fatto poi che la stessa Dieni, intendendo “precisare” i contenuti di un nostro articolo in cui ne evidenziamo gli stretti rapporti con il Sindaco Falcomatà, non prenda le distanze dal primo cittadino reggino del Pd e dalla sua cattiva amministrazione cittadina, evidenzia pure quanto possa essere leggera l’opposizione che, ammesso e non concesso che l’accordo alla fine non si faccia, il M5S voglia presentare al Sindaco del Partito Democratico che guida Reggio da ormai cinque lunghi e drammatici anni.

In fondo il recentissimo video di Di Maio che a fine Maggio prometteva di “non fare mai un accordo con il Pd, sono i responsabili della rovina dell’Italia” sta spopolando in questi giorni su facebook: promettiamo di rilanciare questo comunicato di Federica Dieni qualora anche su scala comunale, a Reggio Calabria, si dovesse ricalcare il percorso di Roma.