Il boschetto della Playa di Catania non andrà in vendita: l’Agenzia del Demanio ritira il bando

Il boschetto della Playa di Catania non sarà venduto, soddisfatti i cinquestelle

Il boschetto della Playa di Catania non andrà in vendita. L’Agenzia del Demanio ha accolto la richiesta di Palazzo degli Elefanti, decidendo di ritirare il bando. Esprimono soddisfazione i Parlamentari del MoVimento 5 Stelle Catanesi, che dichiarano: “Ci riteniamo soddisfatti del ritiro del bando di vendita del boschetto della playa di Catania. Grazie al nostro intervento e all’opposizione costruttiva e come sempre attenta agli interessi dei cittadini del nostro consigliere Graziano Bonaccorsi si è potuto rimediare ad un grave errore ecologico che l’Agenzia del Demanio della Regione Sicilia, in particolare la sezione di Catania, stava svolgendo.
Durante la giornata di ieri abbiamo chiesto delle verifiche, tramite il Ministero dell’Ambiente, perché si facesse luce su una vendita dai contorni poco chiari di una zona molto importante già di proprietà dello Stato. La vendita dell’area patrimonio del Demanio dello Stato, in un luogo, da quanto si apprende, storicamente impattante a livello economico per i diversi tentativi di cementificazione e speculazione edilizia alle spalle (vedasi il PUA), poteva significare una perdita importante in un comune che già soffre di una carenza di verde secondo quanto previsto dagli obbiettivi urbanistici.  Abbiamo contestualmente chiesto all’agenzia diverse informazioni inerenti la vendita e siamo soddisfatti della decisione di ritirare la gara di appalto così come da noi proposto.
Ancora una volta la coordinazione e collaborazione all’interno del MoVimento Cinque Stelle ha portato ad un risultato fondamentale per il nostro comune”.

Musumeci (Ugl): “Grazie al sindaco per il tempestivo intervento. Su questi terreni non cada più il silenzio”

Sullo stop alla vendita dell’area del boschetto della Playa di Catania, di proprietà del demanio dello Stato, interviene il segretario generale territoriale Giovanni Musumeci per esprimere tutta la soddisfazione dell’organizzazione sindacale. “La notizia giunta nel tardo pomeriggio di ieri ci ha rallegrato e non poco, considerato che la procedura di alienazione avviata dall’Agenzia del demanio ci preoccupava parecchio per ciò che sarebbe stato il futuro del terreno, situato in una porzione di città oggetto del Piano urbanistico attuativo Catania sud e Zona economica speciale. Vogliamo ringraziare il sindaco Salvo Pogliese per essersi attivato con assoluta tempestività, come noi tra l’altro ieri stesso attraverso una nota avevamo auspicato, ottenendo il massimo risultato possibile ovvero lo stralcio del lotto dal bando. In questo modo si è iniziato a liberare il campo da ogni possibile congettura sulla destinazione ad uso dell’area, anche perché il primo cittadino ha ribadito come questa rimane parte integrante di un progetto per la realizzazione di un grande parco pubblico. E’ chiaro che su questa, come su altre porzioni di terreno, sulle quali potrebbero esserci particolari appetiti (come ad esempio quelle vicine appartenenti alla Regione siciliana, per cui abbiamo chiesto al presidente Nello Musumeci una maggiore attenzione) non deve cadere il silenzio attraverso un costante controllo dei processi di gestione. Catania non può più permettersi ulteriore consumo di suolo, così come avvenuto nel passato, ma ha l’obbligo di aprirsi in misura maggiore alla “green economy”, puntando soprattutto sulle politiche volte al recupero dell’esistente ed alla sostenibilità ambientale. Anche questo tipo di interventi possono trasformarsi in ricadute occupazionali ed economiche e, come sindacato dei lavoratori, non possiamo che essere pronti a sostenere la politica e l’imprenditoria che ha voglia di investire in questo settore.”

Grazie, buon lavoro e cari saluti.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE