Salvini, il rosario e la ‘ndrangheta. La deputata reggina Versace: “Morra scusati, hai offeso i calabresi”

La deputata reggina Versace: “Gravi e offensive le parole di Morra. Auspico che tutti i colleghi calabresi, e non solo, prendano le distanze in modo netto e rigoroso”. Ferro (FdI): “Parole fuori dalla realtà”

“Surreale quanto accaduto ieri al Senato. È il commento della parlamentare reggina di Forza Italia Giusy Versace, in merito a quanto accaduto ieri a Palazzo Madama. Il senatore Nicola Morra durante il suo intervento ha puntato il dito contro Salvini, accusandolo di mandare un messaggio alla ‘ndrangheta baciando il rosario.
“Trovo grave e offensivo che il presidente della Commissione Antimafia, il sen. Nicola Morra, approfittando del suo ruolo istituzionale, possa affermare che esibire simboli Sacri in Calabria equivarrebbe ad un messaggio inequivocabile alla ‘ndragheta– scrive Versace-Senatore Morra, io vivo a Milano ma sono una calabrese orgogliosa della propria terra e tradizioni. Anche io indosso un rosario al collo, parlo di fede e sono andata in pellegrinaggio al Santuario di Polsi ma non per questo sono vicina ad organizzazioni criminali! 
Il messaggio che arriva è decisamente sbagliato! La ‘ndrangheta esiste certo, ha i suoi codici, certo! …Ma questo non può e non deve limitare le tante persone perbene che vogliono vivere liberamente la propria fede e portare avanti le proprie tradizioni. 
Il Ministro avrà forse pure esagerato, ma è anche vero che non si possono offendere tutti i calabresi, (forse non tutti ma molti hanno interpretato queste parole come un’offesa) né è consentito trasformare un gesto di fede, probabilmente troppo ostentato, in un messaggio mafioso. 
Il ruolo istituzionale che ricopri dovrebbe obbligarti quantomeno a pesare le parole prima di pronunciarle davanti a qualsiasi microfono!
Piuttosto, perché svegliarsi proprio adesso? Bizzarra coincidenza. Non è certo la prima volta che Salvini mostra rosari su tutti i palchi d’Italia.  È più lecito domandarsi: che ha fatto la Commissione Antimafia per contrastare davvero le mafie? Auspico che tutti i colleghi calabresi, e non solo, del M5S come degli altri partiti, prendano le distanze in modo netto e rigoroso! Morra scusati!”- conclude Versace.

 Ferro (FdI): “le parole di Morra trasmetto un’immagine distorta della Calabria”

“Le parole pronunciate in Senato dal presidente Nicola Morra trasmettono un’immagine distorta della Calabria. Sostenere che ostentare il rosario e votarsi alla Madonna significa mandare un messaggio di vicinanza alla ‘ndrangheta è fuori dalla realtà, e mi meraviglia che una espressione simile provenga dal presidente della Commissione antimafia, una figura istituzionale che riveste una certa autorevolezza nell’analisi dei fenomeni criminali”. È quanto afferma il deputato di Fratelli d’Italia Wanda Ferro, segretario della Commissione antimafia. “Voglio credere che quello del presidente Morra – prosegue Wanda Ferro – sia un semplice scivolone nella corsa alla ricerca di un attacco ad effetto che i rappresentanti del Movimento Cinque Stelle, scottati dall’amore tradito, hanno avviato nei confronti del ministro Salvini. Il sentimento di devozione nei confronti della Madonna in Calabria non può essere inteso come una sorta di adesione alla ‘Ndrangheta. È un’espressione offensiva nei confronti dei calabresi che manifestano la propria fede, e che non possono essere accostati ai pochi criminali che utilizzano in maniera deviata e sacrilega l’iconografia religiosa per i propri macabri cerimoniali”.


Valuta questo articolo

Rating: 4.2/5. From 5 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE