fbpx

Reggio Calabria, decapitata la cosca Cordì: 10 arresti grazie alle denunce del sindaco di Locri. Cannizzaro: “Calabrese esempio di trasparenza”

Reggio Calabria: decapitata la cosca Cordì: 10 arresti grazie alle denunce del sindaco di Locri. Cannizzaro: “Giovanni Calabrese esempio emblematico di trasparenza e legalità”

“L’operazione di polizia che nella locride ha permesso di colpire la storica cosca dei “Cordì”, ha sicuramente posto un importante freno all’ingerenza della malavita locale nella quotidianità della laboriosa ed onesta comunità jonica. La brillante attività investigativa di Carabinieri e Guardia di Finanza, ed il coordinamento scrupoloso degli inquirenti della Procura, ai quali rivolgo un premuroso quanto sentito ringraziamento, ha sicuramente trovato nella figura del primo cittadino di Locri, Giovanni Calabrese, l’Istituzione necessaria per svolgere al meglio le relative indagini e, soprattutto, emettere i provvedimenti di custodia cautelare di cui oggi apprendiamo. Infatti, è solo grazie ad una serie di denunce del coraggioso e determinato sindaco Calabrese che, consapevole del proprio ruolo ed incurante delle minacce ricevute, ha svolto in maniera esemplare la sua azione amministrativa nel pieno solco della legalità e della trasparenza, senza mai rinunciare a quel vincolo di onestà e lealtà che dovrebbe appartenere ad ogni rappresentante delle istituzioni nei confronti delle proprie comunità”, è quanto scrive in una nota l’on. Francesco Cannizzaro. “Complimenti al mio amico Giovanni -prosegue- che grazie alla sua integerrima volontà non si è piegato a logiche criminali ma, bensì, ha reagito a testa alta a difesa dei propri concittadini, ponendo le giuste basi per la pronta risposta dello Stato che attraverso l’intenso e proficuo lavoro svolto dalle encomiabili forze dell’ordine, ha suffragato la propria presenza e titolarità sull’intero territorio. Un territorio che per tanti aspetti sarà pure ferito ma di sicuro non è mai privo di coraggio e dignità umana. Oggi più di ieri, felice e onorato di essere anzitutto amico di Giovanni, con il quale condividiamo gli stessi valori, ideali e un’azione politica al servizio delle nostre comunità, che sempre più hanno il bisogno di ritrovare nelle istituzioni politiche la fiducia negli anni smarrita. Assieme a lui, la sua straordinaria squadra, continueremo a lavorare per Locri, la Locride tutta e la Calabria. Grazie Giovanni Calabrese, esempio emblematico di buona politica, buona amministrazione, trasparenza e legalità troppo spesso decantata e poco attuata”, conclude.