fbpx

Messina, il Comune approva il Piano Triennale del Fabbisogno del personale: salvi 11 vigili concorsisti

Preoccupazione di Fp Cgil Messina: “il grosso rischio è che la Città possa perdere importanti figure professionalizzate”

Il Comune Messina approva la modifica al Piano Triennale del Fabbisogno del personale. Salvi in extremis gli 11 vigili “concorsisti” che avranno 1 anno ulteriore di contratto di lavoro in regime di deroga assistita.
La FP CGIL ha monitorato costantemente la vertenza anche direttamente con la Cosfel: “ma siamo convinti che i protagonismi di qualche sigla sindacale non aiuteranno assolutamente questi precari ed il grosso rischio è che la Città possa perdere importanti figure professionalizzate. Solo il lavoro condiviso tra Amministrazione, deputazione nazionale e regionale e parti sociali porterà a casa i risultati attesi. Il 7 Agosto la Cosfel, Commissione per la stabilita finanziaria degli enti locali, ha approvato la modifica al Piano Triennale del Fabbisogno del personale del Comune di Messina e quindi è stata autorizzata anche la spesa per gli ulteriori 11 contratti di lavoro a TD della durata di 1 anno per i vigili cd “concorsisti” che avevano interrotto il loro rapporto di lavoro con il Comune di Messina il 23.07.2019″.
La FP CGIL esprime tutta la propria soddisfazione per la ricontrattualizzazione degli 11 lavoratori, dichiarano Francesco Fucile e Peppe Previti, rispettivamente Segretario generale e responsabile aziendale della FPCGIL, “nonché la RSU FPCGIL della Polizia Municipale ed invitano l’Amministrazione a farsi parte attiva con il coinvolgimento di tutti i soggetti che possono contribuire a dare soluzione a questa vertenza cittadina. Facciamo diventare protagonisti i lavoratori e la loro professionalità a servizio della Città”.
A seguito della predetta approvazione da parte della Cosfel, domani 9 agosto alle ore 9:00 nei locali dell’Ispettorato Territoriale del lavoro di Messina la FPCGIL sarà presente con i propri dirigenti sindacali per assistere i lavoratori interessati nella firma dei contratti di lavoro subordinato a TD in regime di deroga assistita (DL 81\2015)