Migranti, Open Arms lascia Lampedusa: rotta verso Porto Empedocle

AFP/LaPresse

La nave, sotto sequestro, ha già mollato gli ormeggi: Open Arms arriverà in serata a Porto Empedocle

La nave Open Arms, sotto sequestro preventivo da parte della Procura di Agrigento, sta facendo rotta verso Porto Empedocle. La decisione è stata assunta per evitare disagi con i collegamenti aerei e con i traghetti di linea a Lampedusa.  La nave ha già mollato gli ormeggi dal porto commerciale dell’Isola e arriverà in serata a Porto Empedocle.

Il medico di Lampedusa: “I migranti di Open Arms stanno tutti bene”

“Ho appena terminato insieme a tre straordinari colleghi, Rocco Billone , Angela Callari e Giuseppe Bordieri, lo sbarco degli ultimi 83 rimasti sulla Open Arms. Sono stati 5 giorni molto difficili e pieni di tensione e amarezze. Grazie a Dio stanno tutti bene, resterà una delle esperienze più intense della mia vita. Da oggi mi sento più ricco“. Lo ha detto questa mattina  Francesco Cascio. Il medico di Lampedusa fino all’una di notte ha assistito allo sbarco dei migranti a bordo di Open Arms, dopo il sequestro della nave disposto dal procuratore di Agrigento,  Luigi Patronaggio.

Notte tranquilla all’hotspot di Lampedusa

Gli 83 migranti hanno trascorso la prima notte all’hotspot di Lampedusa, dopo 19 giorni trascorsi sul ponte della nave. Sono scesi nella notte, dopo il sequestro disposto dalla Procura di Agrigento. Al loro arrivo alcuni dei migranti ha ballato, altri hanno cantato. Ieri notte, al termine dello sbarco, un gruppo di attivisti e di turisti  hanno gridato il ‘benvenuto’ ai naufraghi, mentre altri, guidati dalla leghista Angela Maraventano, hanno gridato slogan contro la ong. Ad attendere i migranti c’erano decine di uomini delle forze dell’ordine e dell Guardia costiera e anche il parroco di Lampedusa, Don Carmelo Lamagra, che in questi giorni ha organizzato le veglie davanti alla Chiesa San Gerlando.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE