Morto Gimondi, la Procura di Messina non dispone l’autopsia

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

La Procura di Messina non disporrà l’esame autoptico sul corpo senza vita del campione di ciclismo Gimondi

Non sarà eseguita l’autopsia sul cadavere di Felice Gimondi, il campione di ciclismo morto ieri sera per un infarto mentre faceva il bagno nel mare di Giardini Naxos (Messina). La Procura di Messina, come si apprende, non disporrà l’esame autoptico sul corpo senza vita del campione. Il medico legale ieri sera ha eseguito un esame esterno che ha accertato le cause naturali della morte di Gimondi, che aveva problemi di cuore. Il corpo sarà restituito nelle prossime ore alla sua famiglia.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE