Lutto nell’editoria, si è spento Giovanni Morgante. Il cordoglio della politica: “Sicilia e Calabria perdono un imprenditore lungimirante”

Cordoglio per la morte di Giovanni Morgante: i funerali lunedì al Duomo di Messina

Si è spento, a 89 anni, Giovanni Morgante, presidente della Ses, società editrice del quotidiano Gazzetta del Sud e che dal 2017 ha rilevato anche il Giornale di Sicilia. Domani dalle 10,30 alle 19 la camera ardente nello stabilimento SES di via Uberto Bonino a Messina. I funerali si terranno lunedì alle 16 nella Cattedrale di Messina.

Il cordoglio di Musumeci

“Con Giovanni Morgante scompare un editore illuminato che per decenni ha tenuto le redini della Gazzetta del Sud, riuscendo a superare anche i periodi più cupi per il settore. Questa sua lungimiranza gli ha consentito, due anni fa, insieme al figlio Lino, di acquisire anche la proprietà dello storico quotidiano di Palermo, il Giornale di Sicilia, dando vita a uno dei più solidi poli editoriali del Sud Italia. Alla famiglia Morgante va il cordoglio mio personale e dell’intero governo regionale“. Così il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci.

Il cordoglio di Oliverio per la scomparsa di Giovanni Morgante

Con la scomparsa di Giovanni Morgante, Presidente della società editrice della Gazzetta del Sud, viene meno una figura che è stata l’anima di un quotidiano che ha fatto da ponte tra la Sicilia e la Calabria”.
E’ quanto afferma, in una nota, il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio.
Ho conosciuto personalmente Giovanni Morgante, per averlo incontrato in diverse occasioni, ultima delle quali la presentazione del nuovo progetto editoriale a Messina –prosegue Oliverio- e ho avuto modo di apprezzarne le qualità umane oltre che imprenditoriali. Si sentiva un calabro-siculo ed amava ricordare le sue origini calabresi. Suo nonno, infatti, era nato a Palmi è questo, ritengo, un fattore non secondario della dimensione calabro-siculo della Gazzetta del Sud, una testata che è divenuta nel corso dei decenni “il quotidiano dei calabresi” in ogni angolo di questa regione. È stato un convinto assertore delle ragioni del sud e del suo riscatto al punto da essere un meridionalista sempre pronto a dare il suo contributo per meglio sostenere le battaglie per lo sviluppo dei territori che da sempre vivono una condizione di difficoltà economiche e sociali”.
L’importante progetto editoriale portato avanti con lungimiranza ed intelligenza da Giovanni Morgante, in tanti anni di impegno sempre in prima linea –conclude il presidente della Giunta regionale- perde una colonna portante e crea un vuoto difficilmente colmabile. Alla moglie ed ai suoi figli, un forte abbraccio in questo momento triste”.

Sicilia, l’assessore Razza: “Morgante imprenditore lungimirante”

Desidero esprimere il mio cordoglio a Lino Morgante per la scomparsa del padre, Giovanni, al quale si deve una straordinaria attività di editore e imprenditore lungimirante”. Così l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza ha commentato la scomparsa del presidente di Ses Giovanni Morgante. “La Sicilia – prosegue Razza – perde un protagonista, il cui testimone è nelle solide e competenti mani del suo diretto erede”.

Siclari (FI): “Se ne va un grande uomo”

La scomparsa di Giovanni Morgante lascia un vuoto non solo nella sua famiglia, alla quale va la mia sincera vicinanza, ma in tutto il mondo dell’informazione perché allo stesso tempo è scomparso un grande uomo e l’anima della Gazzetta del Sud. A tutta la redazione che oggi piange la morte del suo editore, va il mio abbraccio e il mio cordoglio”. Lo ha dichiarato il senatore forzista Marco Siclari per dare il suo ultimo saluto a Giovanni Morgante.

Il sindaco di Villa San Giovanni: “Morgante lascia un vuoto difficile da colmare”

“A nome di tutta l’amministrazione voglio che arrivi alla famiglia e a tutta la redazione della Gazzetta del Sud l’abbraccio e la vicinanza di tutta la città di Villa San Giovanni per la scomparsa di Giovanni Morgante. Un grande uomo e l’editore anima della Gazzetta oggi lascia un evitabile vuoto difficile da colmare”, lo dichiara il sindaco di Villa San Giovanni, Giovanni Siclari.

Cordoglio della deputata Wanda Ferro (FdI)

Il deputato di Fratelli d’Italia Wanda Ferro esprime le proprie condoglianze all’amministratore delegato della Ses, società editrice della Gazzetta del Sud, Lino Morgante, per la scomparsa del padre Gianni Morgante, presidente della stessa società e “anima” del giornale. “Morgante ha dedicato una vita alla “Gazzetta”. Assunto come giovane stenografo 67 anni fa, è stato cronista di giudiziaria, diventando negli anni caporedattore, fino ad essere nominato amministratore delegato e poi presidente. In questa lunga carriera è stato l’esempio di un giornalismo equilibrato e obiettivo, capace di raccontare con i fatti la storia e i cambiamenti della società siciliana e di quella calabrese. La mia vicinanza è rivolta a tutta la famiglia della “Gazzetta del Sud”, e in particolare ai tanti giornalisti che nel solco tracciato da Gianni Morgante lavorano ogni giorno per assicurare ai cittadini il diritto ad una informazione libera e autorevole”.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE