Messina: duplice omicidio per una lite sul parcheggio, arrestato presunto assassino

Lite su un parcheggio finita in rissa sfociata in un duplice omicidio a Ucria, in provincia di Messina: arrestato il presunto assassino

Una banale lite su un parcheggio è finita in una rissa sfociata in un duplice omicidio a Ucria, in provincia di Messina. Le vittime sono Antonino Contiguglia, 60 anni, e Fabrizio Contiguglia, 30 anni, zio e nipote.
Nella notte è stato fermato dai carabinieri l’uomo accusato di essere l’assassino, originario di Paternò, nel Catanese.
L’uomo è stato fermato dai carabinieri presso la sua abitazione, dove si era barricato.
Il fermato si trovava in vacanza a Ucria dove stava trascorrendo il Ferragosto. Gli investigatori lo hanno interrogato durante la notte per ricostruire le fasi del litigio e della sparatoria. Le indagini sono coordinate dalla procura di Patti (Messina).

E’ stato trasferito all’ospedale Papardo di Messina un terzo parente rimasto ferito nella sparatoria: raggiunto dai colpi di pistola, non sarebbe in pericolo di vita.
I carabinieri della Compagnia di Patti stanno proseguendo le indagini per ricostruire quanto accaduto.

La nostra comunità è sconvolta“, ha dichiarato Vincenzo Crisà, sindaco di Ucria, cittadina di circa 1.000 abitanti nel cuore dei Nebrodi.

Ferragosto di sangue, lite per un parcheggio finisce in tragedia a Ucria: due morti e un ferito. Ecco chi ha sparato e cosa è successo ieri sera [NOMI e DETTAGLI]


Valuta questo articolo

Rating: 2.0/5. From 2 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE