Hashish e marijuana in casa di DrefGold: la stella nascente della trap arrestato per droga

L’astro nascente della trap milanese e figlioccio d’arte di Sfera Ebbasta aveva in casa oltre 100 grammi di marijuana e hashish e 12 mila euro in contanti. Il giudice ha disposto l’obbligo di firma in attesa del processo che si svolgerà il prossimo 12 settembre

Il trapper DrefGold, all’anagrafe Elia Specolizzi, è stato arrestato due giorni fa dalla polizia nella sua abitazione di Pero. L’astro nascente della trap milanese e figlioccio d’arte di Sfera Ebbasta aveva in casa oltre 100 grammi di marijuana e hashish e 12 mila euro in contanti. Il giudice ha disposto l’obbligo di firma in attesa del processo che si svolgerà il prossimo 12 settembre. Le indagini dei Carabinieri sono scattate a seguito della segnalazione di alcuni vicini, che avrebbero lamentato la presenza di un gruppo di ragazzi sotto le finestre della sua villetta.

I poliziotti del commissariato di Rho venerdì mattina si sono appostati sull’uscio di casa Specolizzi e alle 9,30, quando DrefGold è uscito lo hanno bloccato. Vista l’ingente quantità di droga e di denaro, l’arresto è stato automatico. Il legale del trapper, Niccolò Vecchioni, ha spiegato che DrefGold “E’ un consumatore di cannabis e la sostanza era per uso personale“. Il cantante nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto ha dichiarato che la sostanza stupefacente trovata “è roba sua” e di non aver mai venduto droga. Il denaro in contante proviene dalle sue royalties di stella della trap.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE