Scoperta “casa lager” a Catania: botte e insulti ai tre figlioletti, genitori arrestati

Insulti, botte e minacce ai tre figlioletti, arrestati genitori a Catania: bambini affidati ad una casa famiglia

Picchiavano per banali motivi i figlioletti di 9,8 e 3 anni creando in casa un clima di terrore. Mamma e papà, di 33 e 39 anni, sono stati arrestati e sottoposti ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia. Le indagini dell’Arma sono scattate dopo una visita medica al più grande dei tre fratelli. Il bambino aveva un ematoma all’occhio destro e lividi su guance, braccia e addome. Grazie alle intercettazioni audio-video la Procura di Catania è riuscita a scoprire i maltrattamenti e “confermato che la casa era per i ragazzini una sorta di ‘lager domestico’ dove gli insulti, le botte e le violenze psicofisiche erano all’ordine del giorno”. Ai genitori dei è stata sospesa la patria potestà e i tre fratellini sono stati affidati ad una casa famiglia.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE