Caretta caretta salvata in mare a Siracusa: aveva un amo da pesca in bocca

L’esemplare sarà  consegnato lunedì all’Istituto Zooprofilattico di Palermo per le cure del caso e il successivo rilascio in mare; nel frattempo viene assistita dai militari della Capitaneria di Porto di Siracusa, in costante contatto con i veterinari dell’Istituto

Salvataggio a pochi miglia dalla costa di Capo Murro di Porco. A seguito di una segnalazione pervenuta alla Sala Operativa, la Capitaneria di Porto di Siracusa ha recuperato un esemplare Caretta caretta in precarie condizioni di salute. La tartaruga era visibilmente indebolita e aveva un amo da pesca all’interno della bocca. L’esemplare sarà  consegnato lunedì all’Istituto Zooprofilattico di Palermo per le cure del caso e il successivo rilascio nell’ambiente marino; nel frattempo, viene assistita dai militari della Capitaneria di Porto di Siracusa, in costante contatto con i veterinari dell’Istituto. Anche in questo caso l’intervento è stato assicurato grazie alla segnalazione dei cittadini.

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE