Caporal maggiore degli alpini si toglie la vita: trovato impiccato in caserma

Un’altra vittima tra le Forze dell’Ordine, caporal maggiore degli alpini trovato morto in caserma: aveva 32 anni. In corso gli accertamenti della compagnia dei carabinieri di Pinerolo

Una vera e propria emergenza, che va affrontata subito. Quello dei suicidi tra le forze dell’ordine conta un’altra vittima, un caporal maggiore degli alpini  si è tolto la vita nella caserma Pasquali di Pinerolo. Il militare, originario di Napoli, aveva 32 anni, era sposato con due figli. Si è impiccato lungo le scale della caserma. Sull’accaduto sono in corso gli accertamenti della Compagnia dei Carabinieri di Pinerolo, ma non ha lasciato nessun biglietto per spiegare il suo gesto. “Una problematica molto sensibile, in parte tabù, quella dei suicidi che attanaglia il mondo delle Forze Armate, un vero grido d’allarme, ma finora nessun piano ha risposto in modo soddisfacente all’emergenza e ora aspettiamo risposte chiare, ha dichiarato Antonella Cortese, Vice presidente dell’Osservatorio nazionale dei diritti e della salute dei militari e forze dell’ordine. “Servizi di medicina preventiva e di sostegno psicologico- aggiunge Cortese- devono essere garantiti e rafforzati assumendo il carattere dell’obbligatorietà. Al di là di problemi personali, a gravare sulle nostre Forze dell’ordine molte «ferite invisibili» quali sovraccarico di lavoro, disorganizzazione dei servizi, crescente violenza nelle periferie metropolitane, mancato riconoscimento del proprio operato e lontananza da casa. L’assistenza psicologica all’interno delle caserme e dei commissariati deve essere più che garantita obbligatoria e più che cercare di risolvere le conseguenze, urge far fronte sulle cause di profondo malessere che porta i militari al suicidio, rivedendo l’organizzazione quotidiana del lavoro e aumentando i mezzi a disposizione”.


Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE