fbpx

Verona: rimane in gravi condizioni il clochard con volto tumefatto e gambe brucate

Verona, 9 lug. (AdnKronos) – E’ ancora in gravi condizioni il rumeno 42enne, trovato ieri mattina vicino ad un binario della stazione di Villafranca di Verona, a terra, rantolante, semi incosciente, con il volto tumefatto, con varie contusioni al corpo e bruciature alle gambe. Il clochard è ora ricoverato all’Ospedale di Borgo Trento di Verona, dopo un primo ricovero ieri al nosocomio di Villafranca.
Gli investigatori della Squadra Mobile di Verona, sono in attesa del responso dei medici per capire se le contusioni sono di origine dolosa oppure accidentale, e stanno vagliando le immagini delle telecamere situate nei pressi della stazione per capire cosa è davvero successo l’altra notte. E per il momento non scartano alcuna ipotesi: da quella di un’aggressione, forse una lite tra senza tetto, ad una caduta accidentale, il che però non spiegherebbe le bruciature sulla parte inferiore del corpo.
Nel frattempo, gli investigatori sono risaliti all’identità dell’uomo: Vasile questo il suo nome, di origine romena, da cinque anni passava le sue giornate e le sue notti sulle panchine di Villafranca, e proprio per questo motivo era stato destinatario di un Daspo urbano di 48 ore, tempo fa. L’uomo, assieme ad altri senza tetto, passava le sue notti, anche su una banchina dello scalo ferroviario veronese, più volte aveva rifiutato l’aiuto del Comune e avava accettato invece quello di una volontaria del paese.