fbpx

Torre Faro, il Comitato Messina Nord boccia il piano viario: “È una cacata pazzesca”

torre FARO

“In tutto il mondo le isole pedonali uniscono cittadini e commercianti, qui a Messina è tutto l’opposto”

“Nella vita si può fare tutto, basta volerlo…Non siamo tecnici e siamo sicuri che il nostro piano viario può avere delle piccole pecche ma siamo sicuri che l’attuale piano viario di Torre Faro volendo usare una delle frasi famose di fantozzi “é una cacata pazzesca”” .Non usa mezzi termini il presidente del Comitato Messina Nord, Giovanni La Rosa, in merito sul piano viario pensato per Torre Faro.
Secondo La Rosa “Via Santa domenica non può essere la via principale d’uscita del villaggio tanto da registrare numerose autoambulanze bloccate, lo stesso lo dice la protezione civile in uno dei suoi verbali. Basterebbe invertire il senso di marcia di via Cariddi ex via nuova e avremo un’uscita adeguata al villaggio inoltre la via primo palazzo in ingresso permette anche il transito di bus e mezzi di soccorso.
Rimaniamo dell’idea che bisogna incentivare e convogliare le auto al parcheggio delle Torri Morandi utilizzando l’intera area e magari costruire una piccola bratella stradale di 24mt che consentirebbe l’ingresso e l’uscita dalla via Senatore Arena, ampia strada a due corsie, liberando dal traffico la via pozzo giudeo.
Le due isole pedonali proposte possono esser meta di molti cittadini e turisti basta saper “vendere il prodotto” che in questo caso sarebbero l’ isole pedonali più grandi della Sicilia.
Guardando nelle realtà di Lipari– continua- molti esercizi commerciali potranno affittasi porzioni di strada per mettergli tavolini, inoltre secondo noi ci sarebbe un’incremento di negozi e produttività degli stessi.
In queste settimane abbiamo anche ipotizzato un unico piano viario attuabile in pochi giorni che nei prossimi giorni presenteremo. In tutto il mondo le isole pedonali uniscono cittadini e commercianti qui a Messina tutto l’opposto. A questo punto prendendo spunto dei due incontri fatti dal M5S ci domandiamo ma gli abitanti e i negozianti di Torre Faro cosa vogliono? Perché registriamo sempre la solita musica messinese, c’è traffico e non si cammina, dove sono i vigili; ci sono i vigili, e la macchina dove la metto? Forse bisogna prima cambiare un po’ la mentalità?”- conclude La Rosa.