fbpx

Saldi: Ascom Vicenza, si spenderanno 100 euro a persona (2)

(AdnKronos) – “Ciò è dovuto, ovviamente, alla marcata stagionalità dei prodotti moda ‘ continua Marisa Lunardon ‘ ma va anche detto che chi investe sulla crescita della propria professionalità e di quella dei collaboratori e su una migliore comunicazione riesce ad ottenere risultati migliori, a volte anche in controtendenza: è su questo che bisogna puntare. L’auspicio, comunque, è che i saldi possano portare una nuova effervescenza alle vendite, anche perché le occasioni per i clienti non mancheranno e l’assortimento di capi primaverili e estivi in gran parte dei negozi di abbigliamento, calzature e accessori è più che buono”.
Il dibattito sulla data di inizio saldi resta ancora aperto. Molti operatori del settore abbigliamento calzature vorrebbero che i saldi iniziassero effettivamente al termine della stagione, cioè a fine luglio e a fine febbraio per quanto riguarda i saldi invernali. Dello stesso parere anche i negozianti interpellati da Federmoda-Confcommercio Vicenza, come conferma Marisa Lunardon: ‘La proposta in tal senso è pressoché unitaria, poiché ha poco senso lanciare i saldi quando, come in questo periodo, la stagione estiva è iniziata da poco. Resta il fatto che le svendite conservano ancora il loro richiamo sulla clientela, siamo quindi per mantenerli, cercando una formula migliore a vantaggio sia della clientela che di noi operatori”.