Rosarno: al via la 10ª edizione di Nuovamente Teatro Popularia

Rosarno: al via la 10ª edizione di Nuovamente Teatro Popularia, manifestazione ideata e curata dall’Associazione Nuovamente, con la direzione artistica di Totò Occhiato

Al via la decima edizione di Nuovamente Teatro Popularia, manifestazione ideata e curata dall’Associazione Nuovamente, con la direzione artistica di Totò Occhiato che si svolgerà dal 13 al 21 luglio nel teatro all’aperto allestito in piazza San Giovanni Bosco a Rosarno. Quattro i premi nazionali: Premio Medma alla migliore rappresentazione teatrale ( giuria tecnica e giuria popolare ) e Premio Gianni Iannizzi al miglior attore ed alla migliore attrice della manifestazione. Nuovamente Teatro Popularia da quest’anno si avvale della collaborazione del Teatro Incanto di Catanzaro presieduto da Francesco Passafaro che è anche Direttore Artistico del Teatro Comunale di Catanzaro. Il Teatro Incanto di Catanzaro è stato presente più volte alla rassegna e lo sarà anche quest’anno fuori concorso nella serata finale di premiazione con la rappresentazione teatrale “ Basta: abbastanza e suverchja”. Francesco Passafaro durante la presentazione della Rassegna ai soci ed ai sostenitori si è detto estremamente onorato di aver collaborato all’ideazione di questa decima edizione di Nuovamente Teatro Popularia evidenziando come l’associazione Nuovamente ha sempre trasformato la piazza in teatro vero e proprio, con tutto quello che serve per poter godere di uno spettacolo e ribadendo come queste cose in altre parti d’Italia possono sembrare scontate, mentre come calabresi sappiamo che tutto è una conquista, tutto dipende dalla volontà e dall’impegno di chi si mette al servizio della comunità.

Il direttore artistico della Rassegna Totò Occhiato , ha presentato l’intero programma delle sei serate, realizzate con il patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria, della Città Metropolitana di Reggio Calabria , dell’Amministrazione Comunale, della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia e della UILT Nazionale -Unione Italiana Libero Teatro. Le compagnie selezionate provenienti dalla Calabria, Puglia e Sicilia,-ha sottolineato Occhiato- rappresentano sicuramente il meglio del teatro amatoriale nazionale. Ogni anno esse diventano ambasciatrici della storia, della cultura,dell’accoglienza e delle buone pratiche della città al di fuori dei nostri confini territoriali. La presidente Maria Carmela Greco ha confermato la costante sensibilità verso il pubblico e la comunità dell’ Associazione Nuovamente, con l’impegno di consentire l’accessibilità del teatro a tutti , preservandone la sua valenza sociale e culturale e ribadendo che la creazione di un premio nazionale Medma ha le sue origini nella volontà di collegare la storia della città al teatro, da sempre vivo nella città di Rosarno , ma anche nell’orgoglio da cittadini attivi di ricordare le bellezze artistiche e storiche della città sia alla comunità locale che ai turisti. La rassegna inizierà sabato 13 luglio con la Compagnia Teatro Due di Castellana Grotte con lo spettacolo teatrale “ L’anatra all’arancia ”. Domenica 14 luglio sarà la volta della Compagnia La Ribalta “ di Vibo Valentia con “ Ieri Sposi“. Il successivo appuntamento sarà per Martedì 16 Luglio con “ Ore Liete in Casa Bonavita“, a cura della Compagnia Colpi di Scena di Gravina in Puglia . Giovedì 18 sarà in scena “ Cicciu u pacciu “ della Compagnia Atrj di Roccella Jonica. La rassegna proseguirà sabato 20 luglio con “La Cena dei cretini”, portato in scena dal Piccolo Teatro Stabile di Sommatino. La Rassegna si concluderà domenica 21 luglio con lo spettacolo fuori concorso del Teatro Incanto di Catanzaro e la premiazione delle compagnie vincitrici del premio Medma Giuria Tecnica e Giuria popolare e del migliore attore e migliore attrice Premio Gianni Iannizzi Appuntamento quindi a Rosarno per le prossime serate di Nuovamente Teatro Popularia 2019.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE