fbpx

Reggio Calabria: a Sambatello i cittadini chiedono l’attenzione delle istituzioni

/

Reggio Calabria, Pellicano: “la Comunità Sambatellina e i vari comitati e associazioni presenti sul territorio, ormai allo stremo, denunciano per l’ennesima volta lo stato di abbandono dormiente in cui versa il territorio”

“La Comunità Sambatellina e i vari comitati e associazioni presenti sul territorio, ormai allo stremo, denunciano per l’ennesima volta lo stato di “abbandono dormiente” in cui versa il territorio di Sambatello e le frazioni limitrofe. Nell’essere umano,per natura o per assuefazione, si arriva al punto in cui ci si abitua a tutto, l’anormale diventa normale, con i disagi ci si riesce a convivere e chiedere i propri diritti sembra esser diventato quasi un’offesa verso le istituzioni che a quanto pare rimangono indifferenti alle richieste dei cittadini,specie delle periferie. Questo è ciò che accade a Sambatello da qualche anno a questa parte, la gente ormai sfinta dalla carenza dei servizi ordinari e straordinari, dalla totale assenza delle istituzioni e dalla totale mancanza di interlocuzione con gli uffici preposti e di un riferimento diretto a cui potersi rivolgere fiduciosamente”, è quanto scrive in una nota Renzo Pellicano del Comitato pro Sambatello. “I Sambatellini- continua- per l’ennesima volta rendono noto le criticità, in ordine prioritario, cui versa il territorio Sambatellino con la speranza che tali esigenze vengano recepite e prese in carico dagli organi preposti. Rete della condotta idrica comunale e Sorical fatiscente e da sostituire urgentemente (Il tutto accertato e verificato dagli organi preposti da altre due anni) Pulizia, diserbo,cunette e feritoie di alcuni tratti stradali non trattate da almeno 5 anni, per cui, molto pericolosi per gli abitanti in caso di eventi piovosi abbondanti. Illuminazione pubblica fatiscente e antiquata,, con almeno 30 punti luce in avaria e con problemi di interruzione durante tutto il periodo Autunnale-invernale. Patrimonio del verde pubblico in totale abbandono, con alberi secolari,alcuni dei quali già cascati per troppo peso, non potati da almeno 7-8- anni. Lungo la strada statale ed in particolare su tutta la via S.Angelo che giunge fino a Diminniti, ormai impraticabile per le centinaia di buche presenti sull’asfalto (Il tutto verificato e accertato dai Dirigenti preposti). Strada che giunge al Cimitero di Sambatello Diminniti ormai impraticabile sulla quale , ormai ogni anno in occasione della ricorrenza dei Defunti, dei volontari del luogo si impegnano per l’esecuzione di un serio intervento di bonifica. Cimitero in totale stato di abbandono,oltre che ormai carente di loculi e e carente perfino dell’indispensabile fontanella di servizio ormai a secco per circa 10 mesi all’anno. Decine di micro discariche presenti lungo tutti i tornanti che da Gallico giungono fino a contrada Ponte Saracino’(Anch’esso ridotto a discarica di servizio multimateriale) il tutto sempre accertato e verificato dagli organi preposti. Strada Sambatello-Mulini in totale stato di abbandono manutentivo ormai da diversi anni”, conclude.