fbpx

Reggio Calabria, la proposta del Circolo Culturale “L’Agorà”, intitolare un luogo pubblico alle “Vittime dei bombardamenti del 6 maggio 1943”

Reggio Calabria: il Circolo Culturale “L’Agorà” ha inviato apposita richiesta ufficiale, tramite PEC, avente per oggetto l’intitolazione di un luogo pubblico con la dicitura “Vittime dei bombardamenti del 6 maggio 1943”

Il Circolo Culturale “L’Agorà” nella giornata di giovedì 4 luglio 2019 ha inoltrato a mezzo PEC, un’apposita istanza al Comune di Reggio
Calabria, indirizzata al Sindaco, al Segretario Generale ed al Presidente della Commissione Toponomastica. Tale richiesta trae spunto da una sollecitazione culturale da parte dell’amministrazione Falcomatà con la possibilità di proporre idee per l’intitolazione della piazza dell’Isolato 87-88 di Tremulini. Il Circolo Culturale “L’Agorà” pur tenendo conto dell’encomiabile procedura del “processo partecipativo” che pur sempre rappresenta un passaggio di percorso che molto spesso fa da intralcio ad un immediato raggiungimento dell’obiettivo prefissato, ha inviato apposita richiesta ufficiale, tramite PEC, avente per oggetto l’intitolazione di un luogo pubblico con la dicitura “Vittime dei bombardamenti del 6 maggio 1943”, con le dovute motivazioni e breve abstract storico a tal riguardo. “Si precisa – c’è scritto- che la scrivente Associazione, come da intenti statutari rivolge particolare attenzione al recupero ed alla valorizzazione della memoria storica del territorio, promuovendo anche ricerche sul periodo storico del “Novecento” inerente sia gli scenari della storia locale che quella degli scenari mondiali, dedicando diverse giornate di studi su tali tristi eventi, come testimoniato in scrittura ed in video sull’apposita pagina pubblicata all’interno del portale del sodalizio culturale reggino. I vari raid aerei che colpirono Reggio Calabria hanno il suo apice nella giornata del 6 maggio del 1943, quanto vennero scaricate sulla Città centinaia di tonnellate di ordigni che furono causa di lutti e devastazioni in diverse zone, tra le quali Tremulini. Tenuto conto di quelle tristi vicende, degli indirizzi statutari dell’Associazione proponente, della necessità di fare memoria storica, della sicura sensibilità degli interlocutori istituzionali, il Circolo Culturale “L’Agorà” propone l’intitolazione della piazza interna di Tremulini, isolato 87-88 con la dicitura “Vittime dei bombardamenti del 6 maggio 1943”, conclude.