fbpx

Reggio Calabria, operazione “Ghimpu”: scarcerato l’imprenditore Demetrio Scuderi

Reggio Calabria, disposta la scarcerazione dell’imprenditore reggino che si trovava recluso presso la casa circondariale di Sassari

Il Tribunale della libertà di Reggio Calabria ha accolto l’istanza di riesame presentata dagli avvocati Marco Tullio Martino e Giuseppe Domenico Morabito disponendo la scarcerazione dell’imprenditore reggino che si trovava recluso presso la casa circondariale di Sassari. Il Tribunale ha disposto la sostituzione della massima misura con quella più gradata degli arresti domiciliari evidentemente sulla scorta degli elementi difensivi con cui gli avvocati Morabito e Martino hanno ridimensionato il quadro cautelare accusatorio. In particolare si è dimostrato documentalmente come l’intervento presso l’agenzia delle entrate dello Scuderi fosse stato del tutto occasionale ed isolato rispetto ad altre decine di contestazioni per le quali lo stesso è risultato del tutto estraneo. Il tribunale ha riservato in 45 giorni il deposito della motivazione.