fbpx

Reggio Calabria, sui lavori in autostrada l’ANAS smentisce Falcomatà: “abbiamo già concordato insieme queste modalità”

Reggio Calabria, la dura replica dell’Anas al Sindaco Falcomatà: ecco com’è andata sui lavori in autostrada

L’Anas risponde duramente al Sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, smascherando il doppio volto del primo cittadino che da un lato ha pubblicamente lanciato frecciatine nei confronti della stessa Anas per i lavori in corso nel tratto autostradale tra Campo Calabro e Santa Caterina chiedendo un incontro urgente al Prefetto per trovare “soluzioni utili” ad evitare i disagi che i cittadini stanno subendo da giorni, ma dall’altro ha concordato con la stessa Anas questo tipo di lavori, nei tempi e nelle modalità in cui si stanno svolgendo.

L’Anas, sbugiardando il primo cittadino, ha precisato che “i lavori del così detto “Restyling” lungo la A2 Dir (ex A3 dal km 433,765 al km 422,075) rientrano nell’accordo siglato con le Amministrazioni locali di Reggio Calabria a suo tempo. E’ bene rammentare che, in sostituzione dell’ammodernamento della sede autostradale previsto nel Macrolotto n. 5 sono passati ulteriori 10 anni e si è reso necessario ed improcrastinabile eseguire lavori di manutenzione straordinaria lungo tutto il tratto in questione, ai fini della sicurezza e dell’incolumità pubblica. I lavori del Restyling, dei quali già si possono riscontrare immediati riscontri negli svincoli di ‘Gallico’ ed ‘Arghillà’, interesseranno le barriere di sicurezza, le pavimentazioni stradali, le opere di regimazione idraulica, gli impianti di illuminazione, le barriere antirumore e le solette degli impalcati presenti, in questo caso con interventi di risanamento localizzato ed impermeabilizzazione. Negli ultimi mesi hanno avuto un’impennata grazie ad appositi incontri che la Anas ha tenuto nella sede di Roma con l’ATI Steelconcrete Consorzio Stabile – Uni Rock Srl, finalizzati ad un incremento sostanziale delle lavorazioni e consequenziale riduzione dei tempi d’esecuzione, oggi risultano essere stati avviati su più micro cantieri“.

Nei predetti incontri Anas, dato il lasso di tempo trascorso dalla consegna, ma in buona parte necessario a sanare problematiche riscontrabili solo in campo, si è premurata sulla base degli accordi presi e sulle necessità di mettere in sicurezza il tratto, che seppur non ammodernato, raggiungerà gli stessi standard tecnici dell’Autostrada A2 (ex A3). Inoltre Anas si è attivata presso la Prefettura di Reggio Calabria ed in apposite riunioni con tutti gli Enti coinvolti sul territorio, le Forze dell’Ordine, WFF, 118 sono state analizzate le soluzioni di traffico e le possibili attività da mettere in campo per ridurre i disagi all’utenza. L’ultimo COV si è tenuto venerdì u.s., alla presenza anche del Comune di Reggio Calabria e Città Metropolitana per analizzare le problematiche relative al cantiere in corso per ‘Piani di Gallico’. Anas, nel rappresentare che i lavori sono necessari, e che dovendo eseguire il risanamento delle solette ed altri interventi strutturali dei viadotti continuerà fino al 2020, è aperta all’incontro richiesto, anche per delucidare l’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria sulle problematiche emerse in corso d’esecuzione che hanno comportato alcune modifiche tecniche realizzative e di traffico finalizzate a ridurre i tempi d’esecuzione, soprattutto per i lavori dei viadotti. Infine è necessario rammentare che Anas ha anche eseguito lavori per la messa in sicurezza della viabilità comunale, quale percorso alternativo all’A2 come concordato con l’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria“.

Lavori in autostrada a Reggio Calabria: l’ANAS fa il punto della situazione

Proseguono i lavori di restyling della Tangenziale di Reggio Calabria tra gli svincoli di Campo Calabro  e Santa Caterina.

Gli interventi, le tempistiche e le modalità di intervento sono state concordate durtante un COV (Comitato Operativo Viabilità) presso la Prefettura di Reggio Calabria lo scorso 17 giugno, con i soggetti interessati, gli amministratori del Comune e della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Nel dettaglio,  per consentire gli interventi di fresatura, ripristino delle solette, l’impermeabilizzazione degli impalcati e la pavimentazione del viadotto ‘Piana di Gallico’,  nelle fasce orarie 8.30:11F.00 e 16:30-17:30 è in vigore  la chiusura delle rampe d’accesso degli svincoli Arghillà e Gallico in direzione sud.

Fino a venerdì 5 luglio è in vigore la chiusura della carreggiata sud con predisposizione del traffico veicolare sulla carreggiata nord , predisposta a doppio senso di circolazione ed inoltre a partire dal 5 luglio e fino al 15 luglio 2019 sarà in vigore la chiusura della carreggiata nord con disposizione del traffico veicolare sulla carreggiata sud,   dal km 439,700 al km 36,900.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito, 800 841 148.