fbpx

Reggio Calabria, Cartisano e Fortugno: “giovani e turismo binomio chiave per lo sviluppo del territorio”

Reggio Calabria, Cartisano e Fortugno (Associazione “Cittadini per il Cambianento”): “giovani e turismo binomio chiave per lo sviluppo del territorio reggino”

L’Associazione “Cittadini per il Cambiamento” non nasce “con il solo scopo di promuovere le risorse e i valori ambientali e culturali della città di Reggio Calabria, ma ha come obiettivo quello di far riflettere i cittadini e di intervenire sui problemi più rilevanti che la città presenta”. Il Coordinatore Giovani Città Metropolitana di Reggio Calabria dell’Associazione “Cittadini per il Cambiamento”, Eugenio Andrea Cartisano e la responsabile del Dipartimento Turismo Francesca Fortugno, sostengono che, “innanzitutto la prima vera soluzione sta nella popolazione reggina che deve essere capace di reagire e non essere inerte di fronte alle difficoltà della nostra realtà. Il cambiamento deve partire proprio dai cittadini. Coloro che vivono la città si ritrovano dinanzi a significative criticità logistiche-organizzative ed economiche. La preoccupazione maggiore infatti, è che la città di Reggio Calabria nonostante il suo enorme potenziale non riesca più ad emergere e a venir fuori dalla crisi nella quale si è immessa. Questo, continuano, lo si può fare coinvolgendo soprattutto i giovani, invitandoli a partecipare alla vita cittadina e facendo leva sulla sinergia tra istituzioni e residenti all’ordine del giorno. Una città pronta a cambiare è quella che deve ripartire dalla riorganizzazione delle infrastrutture pubbliche e da un’adeguata programmazione economica-turistica. Reggio Calabria, dotata di una naturale vocazione turistica, crediamo debba svilupparsi attorno a questo settore in quanto favorisce la nascita di attività e organizzazioni e che quindi, può far fronte anche all’elevato tasso di disoccupazione. Affinché questo avvenga la città deve essere, in primo luogo, accessibile e sostenibile, e deve attuare azioni di marketing idonee a comunicare quanto più possibile il proprio patrimonio. Purtroppo bisogna constatare, che la disoccupazione giovanile nel nostro territorio è pari al 52%, e sono state poche o nulle le azioni delle varie amministrazioni per cercare di abbassare queste percentuali, che comportano, inevitabilmente, la migrazione dei giovani reggini verso altre città Italiane o Europee”. “L’invito- conclude il Coordinatore giovani Cartisano e Francesca Fortugno- è rivolto quindi, ai giovani ed a tutti coloro che credono nel futuro di questa città, sollecitandoli a proporre iniziative costruttive tramite la nostra associazione per favorire la crescita di un territorio ormai allo sbando sotto tutti i punti di vista”.