fbpx

Reggina, ennesimo disastro del Comune per il Granillo: la società costretta a chiedere l’esordio in trasferta

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggina, oggi alle 18:30 il sorteggio dei calendari di serie C ma la società amaranto ha chiesto di poter esordire in trasferta perchè il Comune non ha dato ancora le dovute garanzie per il completamento dei lavori

E anche quest’anno, per la quarta stagione consecutiva, il campionato inizierà con il problema dello stadio Oreste Granillo per la Reggina: il “teatro dei sogni” è diventato il più grande incubo per la società amaranto che deve combattere con i ritardi e le inefficienze dell’Amministrazione Falcomatà. La stessa che ai tempi della Reggina Calcio aveva bocciato il progetto del nuovo stadio che prevedeva la demolizione del Granillo e la riqualificazione completa dell’area. E’ stata una delle tante occasioni perse per la Reggio di quegli anni, in cui si è originato il disastro odierno: anche stavolta la Reggina partirà con l’handicap, tanto che la società ha chiesto di poter esordire in trasferta in vista dei sorteggi del calendario in programma per le 18:30 di oggi. E il rischio concreto è che la 2ª giornata, nella prima in casa per la Reggina, la gradinata (Tribuna Est) non sia ancora agibile.

Soltanto oggi, infatti, il Comune ha aperto le buste della gara d’appalto per i lavori. Il campionato inizierà il 25 agosto. I tempi sono strettissimi. E per fortuna almeno quest’anno non si verificherà il problema del manto erboso, ma solo grazie al fatto che lo sta curando la Reggina…

Leggi anche -> L’ultima falsa promessa dell’Amministrazione: “granillo pronto per la nuova stagione”, ma la Reggina dovrà esordire in trasferta