fbpx

Migranti: Casarini, ‘Sono più le persone che annegano che quelle che arrivano’

Palermo, 5 lug. (AdnKronos) – “Si sente tanto parlare di sbarchi fantasma, ma il vero dramma è rappresentato dai naufragi fantasma. Sono molti di più i migranti che annegano in mare che quelle che arrivano. Dal governo è solo pura propaganda politica”. E’ la denuncia di Luca Casarini, della ong Mediterranea Saving Humans. “Con le centina di persone che si mettono in mare ogni giorni – dice – una buona parte affoga in mare. Le autorità, colpevolmente, non lo dicono. Non vogliono testimoni di questo. Anche Alex ha trovato in mare un naufragio”. “Dovremmo aprire una grande discussione sul tema dei corridoi umanitari dalla Libia e di questo problema dovrebbe farsi carico l’Unione europea – dice ancora Casarini – Bisognerebbe che l’Unione europea facesse evacuare i centri di detenzione in Libia perché la situazione è quella di persone che tentano di fuggire”. “Fanno le evacuazioni per i tecnici o i militari – dice -perché non la fanno anche per le persone che rischiano di morire. Bisogna che l’Ue ne discutesse per evitare morti quotidiani in mare”.