fbpx

Esplosione Stromboli, il ministero francese invita i turisti a non andare alle Eolie: “Posticipate le vostre vacanze”. Monta la polemica

AFP/LaPresse

Il ministero francese invita i cittadini a posticipare le vacanze alle Eolie, ma dopo l’eruzione dello Stromboli le attività sono riprese regolarmente e i servizi non sono mai stati interrotti

“Posticipate le vostre vacanze alle Eolie”. È il messaggio rivolto ai cittadini dal Ministero degli Affari Esteri francese in seguito alla recente eruzione del vulcano Stromboli. “Se hai programmato di visitare le Eolie nei prossimi giorni o settimane, si consiglia vivamente di posticipare il viaggio” si legge in nota diffusa su un sito online. E il messaggio ha ovviamente scatenato tutte le politiche del caso, dal momento che dopo l’eruzione nell’arcipelago eoliano le attività sono riprese normalmente, anche grazie al continuo affluire di turisti, e a Stromboli si sono celebrati anche due matrimoni di coppie non residenti, giunte appositamente sull’Isola per coronare il loro sogno d’amore.

Il sindaco di Lipari: “Messaggio del tutto inappropriato”

Il vulcano di Stromboli è stato interessato senza alcun dubbio da un evento di portata straordinaria e oggi è ancor più monitorato per assicurare le condizioni di sicurezza necessaria” a dirlo è il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, che ricorda che sull’isola “Sono stati adottati tutti gli atti necessari, anche di interdizione alle scalate”. A Stromboli sono stati già fatti tutti gli interventi necessari a ripristinare la normalità, sono state rimosse le ceneri cadute sulle strade e le case, che tra l’altro hanno interessato solo la frazione di Ginostra. “E’ da evidenziare che non si sono mai interrotti i servizi, compresi quelli che hanno assicurato sempre la mobilità da e per l’isola, non vi è alcuna ordinanza di divieto o limitazione di accesso all’isola e quindi è del tutto inappropriato sconsigliare l’accesso alla stessa“- ricorda il sindaco.