fbpx

Droga: narcotrafficante arrestato in Bolivia, ‘referente export da Colombia e Spagna’

Palermo, 10 lug. (AdnKronos) – Un traffico internazionale di cocaina tra l’America del Sud e l’Oceania, beneficiando dei contatti con la famiglia mafiosa di Mazara del Vallo. Era questa l’attività di Paolo Lumia, il narcotrafficante siciliano ricercato dal mese di gennaio e arrestato la settimana scorsa in Bolivia durante un’operazione coordinata dalla Dda di Palermo ed eseguita dalla Squadra mobile di Trapani insieme a personale del Servizio centrale operativo di Roma e della Direzione centrale per i servizi antidroga – nell’ambito di una articolata attività d’indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo. Lumia è stato condannato a 16 anni di reclusione per traffico internazionale di cocaina.
I dettagli della sua attività in Bolivia sono emersi nel corso di una conferenza stampa convocata questa mattina alla questura di Trapani. Lumia, secondo gli investigatori, sarebbe divenuto il referente dell’esportazione dalla Colombia e dalla Spagna di ingenti partite di cocaina destinate prevalentemente al mercato di Palermo, Mazara del Vallo, Trapani, Bari e Napoli.