fbpx

Carabiniere ucciso a Roma, confessa un americano: “sono stato io”

Valerio Portelli/LaPresse

Carabiniere ucciso a Roma, confessa un americano dopo ore davanti ai carabinieri: “sono stato io, l’ho ucciso io”

Omicidio a Roma dove un carabiniere è stato ucciso con 8 coltellate nel quartiere Prati. Mario Rega Cerciello, vice brigadiere di circa 35 anni, era sposato da circa un mese. “Sono stato io, l’ho ucciso io”: ha confessato, dopo ore davanti ai carabinieri, uno dei due turisti americani fermati oggi in un albergo di lusso. A sciogliere i dubbi sul ruolo dei due, inizialmente sospettati del furto del borsello, è stato il ragazzo con i capelli mesciati, lo stesso già descritto dalla centrale operativa nelle prime ore della mattina.